Ramo si stacca finendo su un pino, intervento per la messa in sicurezza

Intervento del Sindaco Alessandro Donati

 COLLE DI VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

La caduta di rami o di piante intere, soprattutto pini o cipressi Arizona, provoca un rischio troppo elevato per i passanti o gli automobilisti. Ridurre al minimo tale rischio, al fine di evitare tragedie è l'impegno dell'amministrazione, sempre nel massimo rispetto delle piante e dell'ambiente”.

Tragedia sfiorata in Via Volterrana. Un grosso ramo di cipresso si è staccato dal tronco finendo su un pino in posizione di equilibrio precario. Solamente una fatalità ha evitato che il pesante ramo finisse sulla strada con il rischio di coinvolgere le auto in transito. Si ripropone così il tema degli alberi a rischio dopo una settimana di polemiche per i pini recisi alla Badia. "Come è successo molte altre volte (recentemente proprio qui in via Volterrana) – spiega il Sindaco Alessandro Donati - la caduta di rami o di piante intere, soprattutto pini o cipressi Arizona, provoca un rischio troppo elevato per i passanti o gli automobilisti. Ridurre al minimo tale rischio, al fine di evitare tragedie è l'impegno dell'amministrazione, sempre nel massimo rispetto delle piante e dell'ambiente.

Non vogliamo che succedano casi come quello di Grosseto del 21 Gennaio scorso, nel quale un pino si è abbattuto su un parco giochi in completa assenza di vento sfiorando una sciagura di proporzioni gigantesche. Sollecitiamo anche le proprietari private ove sono ubicati degli alberi a rischio di provvedere alla loro manutenzione o, se necessario al loro abbattimento". In Via Volterrana sono intervenuti i Vigili del Fuoco per il taglio dei rami pericolosi, insieme alla Polizia Municipale per regolamentare il traffico di via Volterrana al fine di minimizzare i disagi.

Potrebbe interessarti anche: Covid-19, per andare nelle seconde case rimane l'obbligo di avere il medico in Toscana

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 25 gennaio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su