Record prelievi di organi e tessuti a Empoli: in una sola settimana 4 donatori al San Giuseppe

Nei giorni scorsi il trapianto di fegato ad un paziente in lista di attesa

 EMPOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Quattro donatori in una sola settimana è un risultato record per l’Ospedale San Giuseppe di Empoli. Nell’ultima settimana 4 pazienti di età compresa tra i 55 e i 70 anni, hanno donato alcuni organi e tessuti, tra cui pancreas, fegato e reni oltre alla cute e le corneeDue dei donatori sono deceduti nel reparto di rianimazione del San Giuseppe per complicanze neurologiche che ed è stato quindi attivato il collegio medico per l’accertamento morte, composto da anestesista rianimatore, neurologo, medico legale o di direzione sanitaria e permettere il prelievo degli organi e tessuti. Gli altri donatori sono deceduti in setting di degenza ed hanno potuto donare solo tessuti.

Grazie alla non opposizione al prelievo espressa dai familiari è stata, infatti, avviata la procedura, prevista in questi casi, che coinvolge numerose équipe di medici e infermieri. Il Coordinamento donazioni e trapianti dell’are empolese, diretto dal dottor Simone Peruzzi, ha attivato e gestito le segnalazioni di potenziali donatori di organi. Nei giorni scorsi è stato effettuato il trapianto di fegato in un paziente uomo in lista di attesa.

Il grande lavoro di questi ultimi giorni è stato possibile grazie al supporto del gruppo operativo, composto da medici e infermieri, che hanno lavorato in stretta sinergia con il Coordinamento donazioni e trapianti dell’Ausl Toscana Centro, diretto dal dottor Alessandro Pacini .

“Un ringraziamento al personale della Rianimazione, dei reparti di degenza e della Direzione di presidio per il lavoro di squadra che è stato svolto in questi giorni- sottolinea Pacini”. Queste ultime donazioni si aggiungono al trend già positivo dello scorso anno, che ha evidenziato, in area empolese,  soprattutto un aumento dei prelievi di cornee: 39 nel 2019, rispetto ai 28 del 2018. “Sono soddisfatto per il grande risultato ottenuto in questi ultimi giorni grazie alla professionalità del personale medico, infermieristico che opera in questo ambito - afferma Simone Peruzzi, medico coordinatore donazioni e trapianti area empolese - Mi preme inoltre ringraziare i donatori e le loro famiglie che con il loro gesto di altruismo offrono la possibilità di migliorare la qualità della vita di altre persone“.

Potrebbe interessarti anche: Gestione Pala Francioli, l'amministrazione: 'Perseguiamo interesse dei giovani e dello sport colligiano'

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 15 agosto 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su