Ricetta elettronica tramite sms anche per visite specialistiche e ambulatoriali

In un anno saranno oltre 12 milioni i messaggi che andranno a sostituire il formato cartaceo

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Prosegue in Toscana la forte spinta alla digitalizzazione dei servizi sanitari. La dematerializzazione della ricetta medica fa un ulteriore passo in avanti. Tramite sms vengono trasmesse le ricette elettroniche anche per le prescrizioni delle visite specialistiche e di diagnostica ambulatoriale. Questo nuovo servizio digitale è attivo dallo scorso 6 settembre.

L’impatto stimato annuo è di circa 12 milioni di sms, che andranno a sostituire la ricetta in formato cartaceo e che andranno ad aggiungersi agli oltre 15 milioni e 608mila messaggi sms di ricette elettroniche farmaceutiche e di distribuzione per conto (dpc), inviati in un anno in piena pandemia.

La ricetta elettronica per il ritiro del medicinale direttamente in farmacia senza doversi recare presso l’ambulatorio del medico o del pediatra di famiglia o dello specialista ospedaliero è stata attivata, lo ricordiamo, a marzo 2020, in piena pandemia, nell’ambito delle misure straordinarie anti Covid, mirate alla limitazione del contagio.

La dematerializzazione della ricetta medica e il suo invio tramite sms rappresenta senza dubbio un buon esempio di utilizzo intelligente delle tecnologie digitali al servizio dei cittadini - commenta il presidente della Regione Eugenio Giani - la sanità toscana continua a investire in innovazione, stando al passo con i tempi che cambiano e che richiedono processi sempre più efficienti, alla portata di tutti, eliminando sprechi e risparmiando tempo e risorse. Sono processi irreversibili, che la pandemia ha accelerato, perché, come in questo caso, siamo stati chiamati a limitare spostamenti e assembramenti per contrastare la diffusione del virus. Anche su questo fronte il nostro impegno continuerà a essere massimo, per rendere la Toscana sempre più sicura e all’avanguardia nell’utilizzo delle nuove tecnologie”.

Grazie a questo nuovo servizio (messo a punto dal settore regionale Sanità digitale e innovazione), rivolto agli assistiti del sistema sanitario toscano, i cittadini possono, dunque: andare agli sportelli direttamente con il numero della ricetta elettronica (nre), riportato nel messaggio sms; visualizzare la ricetta direttamente dentro la nuova App Toscana Salute; prenotare la prestazione online direttamente e comodamente da casa via web con prenota.sanita.toscana.it.

La ricetta elettronica, merita ricordarlo, è resa disponibile dal giugno 2019, in modalità alternativa al promemoria cartaceo, anche all’interno del Fascicolo Sanitario Elettronico, come pure tutti i referti, i ricoveri, le esenzioni, le vaccinazioni, eccetera. Un'altra modalità elettronica quindi accessibile a tutti, per fruire di servizi sanitari digitali, senza muoversi da casa, utilizzando la App Toscana Salute per tablet e smartphone oppure collegandosi all’indirizzo fascicolosanitario.regione.toscana.it.

Potrebbe interessarti anche: Centro adozioni di Siena: l'assessora Spinelli inaugura un ciclo di seminari regionali sulla genitorialità adottiva

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 17 settembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su