Riprende la trasmissione di Curiosando in Toscana

Una produzione tutta colligiana per scoprire le meraviglie della nostra regione

 COLLE DI VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

A partire da domani giovedì 10 giugno, tutte le settimane alle ore 19,20 con due repliche settimanali il sabato alle ore 14.20 ed il lunedì alle ore 23.05 su TV9 Italia riprende la trasmissione di Curiosando in Toscana con la rubrica In Menù.

Quest’anno la trasmissione presenterà otto agriturismi (uno per ogni puntata) tra i più interessanti della nostra regione, trasformando la rubrica da IN Menù ad AgrInMenù.

Dal Parco della Maremma alle splendide Crete Senesi, da Villa Petriolo a Cerreto Guidi alla Fattori Degli Usignoli a Reggello, alle splendide colline Pisane, vi presenteremo alcuni degli agriturismi più interessanti della Toscana con gli chef che vi operano, i piatti tradizionali ed i prodotti caratteristi del territorio.

La produzione di Curiosando in Toscana ormai da anni si sta specializzando sempre più sulla focalizzazione e promozione di veri gioielli della cultura, del turismo, dell’enogastronomia che caratterizzano la nostra regione. Con la regia di Monica Bartalozzi, la produzione di Più Design group e con una squadra di giovani collaboratori professionisti, Curiosando in Toscana per questa edizione 2021 vede la partecipazione di due operatori del settore agroalimentare e turistico, come Sapori di Toscana partener della ristorazione e Agriturist Toscana, che da anni rappresentano affidabilità ed eccellenza.

Per il settore vitivinicolo vede il coinvolgimento dell’AIS Siena con la partecipazione di Barbara Nanni.

Curiosando in Toscana è un format di produzione di Più Design con la regia di Monica Bartalozzi che valorizza e diffonde la Toscana nei suoi molteplici aspetti e curiosità. È un racconto/testimonianza e mira grazie alle immagini suggestive e alle testimonianze dei protagonisti, allo sviluppo ed alla promozione di tutte le categorie imprenditoriali, produttive e culturali del territorio.

Il programma esalta la capacità di trasformare la materia e realizzare piatti della tradizione, mostra l’ospitalità sul territorio, le sue dolci colline e le coste che danno vita a prodotti agroalimentari d’eccellenza grazie al lavoro sapiente dell’uomo.

Potrebbe interessarti anche: Notte Gialla 2021, l’organizzazione svela la data dell’evento

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 9 giugno 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su