Vivaio Il Roseto

Robert Capa in mostra a San Gimignano. Esposte 78 fotografie scattate in Italia

E’ la mostra "Robert Capa in Italia 1943- 1944" ospitata da sabato 5 marzo al 31 agosto alla Galleria d’arte "Raffaele De Grada", a San Gimignano

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

L’Italia negli anni del Secondo conflitto mondiale raccontata attraverso 78 immagini in bianco e nero scattate dal grande fotoreporter di guerra Robert Capa. E’ la mostra "Robert Capa in Italia 1943- 1944" ospitata da sabato 5 marzo al 31 agosto alla Galleria d’arte "Raffaele De Grada", a San Gimignano

Capa ritrae la vita dei soldati e dei civili dallo sbarco degli Alleati in Sicilia fino ad Anzio, racconta la resa di Palermo, la posta centrale di Napoli distrutta da una bomba ad orologeria o il funerale delle giovanissime vittime delle famose Quattro Giornate di Napoli. E ancora, vicino a Montecassino, la gente che fugge dalle montagne dove impazzano i combattimenti e i soldati alleati accolti a Monreale dalla gente o in perlustrazione in campi opachi di fumo. 

Le immagini colpiscono ancora oggi per la loro immediatezza e per l’empatia che scatenano in chi le guarda. Lo spiega perfettamente John Steinbeck in occasione della pubblicazione commemorativa di alcune fotografie di Robert Capa “Capa sapeva cosa cercare e cosa farne dopo averlo trovato. Sapeva, ad esempio, che non si può ritrarre la guerra, perché è soprattutto un’emozione. Ma lui è riuscito a fotografare quell’emozione conoscendola da vicino”.

La mostra, curata da Beatrix Lengyel, propone una selezione di fotografie provenienti dalla serie Robert Capa Master Selection III conservata a Budapest e acquisita dal Museo nazionale ungherese che ha promosso l’esposizione insieme a Fratelli Alinari e il Comune di San Gimignano, in collaborazione con Opera-Gruppo Civita.

Sede espositiva
San Gimignano,  via Folgore da San Gimignano 11
Galleria di Arte Moderna e Contemporanea “Raffaele De Grada”
www.sangimignanomusei.it
prenotazioni@sangimignanomusei.it
call center info e booking  0577/286300

Pubblicato il 3 marzo 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su