San Gimignano, al via il potenziamento dei servizi urbani verso le frazioni

Da venerdì 11 giugno saranno attivi nuovi servizi urbani per spostarsi da San Gimignano verso le frazioni di Castel San Gimignano, Pancole e Ulignano

 SAN GIMIGNANO
  • Condividi questo articolo:
  • j

In coincidenza con l’entrata in vigore degli orari dei servizi estivi, a partire da venerdì 11 giugno a San Gimignano scatterà il potenziamento delle corse urbane verso le frazioni.

Saranno infatti attivati nuovi collegamenti della linea urbana SG3 che consentirà di raggiungere il centro storico da Castel San Gimignano, Ulignano e Pancole e viceversa. In particolare per Castel San Gimignano il potenziamento della linea SG3 prevederà cinque corse giornaliere, sia in andata che in ritorno, nei giorni feriali dal lunedì al sabato.

Nella giornata del sabato, inoltre, si aggiungeranno due coppie di corse, sempre della linea SG3, per collegare il paese da e verso Pancole e Ulignano. Questi ultimi servizi andranno ad aggiungersi a quelli già esistenti nella giornata del giovedì, ma effettuati come linee extraurbane 128 e 133.

Infine, è prorogato fino a sabato 12 giugno il transito per tutte le corse della linea SG1 all’interno del centro storico di San Gimignano, mentre la linea urbana SG2 ‘park & ride’ verrà attivata a partire da giovedì 1 luglio fino a martedì 31 agosto compreso.

“Abbiamo svolto un importante lavoro in sinergia con il gestore Tiemme SpA e con la Regione Toscana, che ringraziamo - affermano il Sindaco di San Gimignano Andrea Marrucci e l’Assessore ai Servizi a rete Gianni Bartalini - utile ad effettuare una riprogrammazione, a parità di percorrenza e di costi di esercizio, sulla base delle reali esigenze di fruibilità del servizio da parte degli utenti e stante il perdurare della crisi pandemica ed economica, che consentisse un migliore utilizzo dei chilometri programmati per il 2021 mediante una diversa assegnazione dei medesimi sulle linee urbane SG2, SG3 e SGN, nonché la possibilità del transito della linea urbana SG1 all’interno del centro storico anche per il mese di giugno”.

“Tale riorganizzazione - continuano Marrucci e Bartalini - non prevede, infatti, per il Comune di San Gimignano, né per la Regione Toscana, un aumento dell’impegno finanziario per il servizio di Tpl oltre la quota di propria competenza già prevista nel bilancio di previsione 2021 e offre a cittadini e turisti un servizio aggiuntivo per lo spostamento dal centro storico verso le frazioni di Castel San Gimignano, Ulignano e Pancole, e viceversa”.

“L’auspicio - concludono Marrucci e Bartalini - è che tale servizio venga apprezzato e fruito dagli utenti perché offre un’ulteriore opportunità per lo spostamento in particolare a tutti coloro che non hanno la possibilità di muoversi con mezzi propri”.

Potrebbe interessarti anche: Prenotazione vaccino: dal 4 giugno attivi tre numeri telefonici, uno per ciascuna Asl

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 4 giugno 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su