San Gimignano, inaugurato il "Villaggio del Pellegrino" lungo la via Francigena

Un servizio atteso da tempo da tutti i pellegrini e che completa la progettualità di San Gimignano sul tema della Francigena proprio quando la via di Sigerico si avvia alla presentazione della candidatura a Patrimonio dell’Umanità Unesco. Nelle scorse settimane gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza del tratto di Francigena in zona Strada grazie anche ai contributi di Provincia di Siena e Regione Toscana

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nuovi spazi per accogliere viandanti e turisti che, percorrendo la via Francigena, scelgono di fare sosta a San Gimignano. Sono quelli inaugurati oggi proprio lungo il tracciato della via Romea che, al cospetto delle torri medievali, fanno nascere “Il Villaggio del Pellegrino” al camping Boschetto di Piemma in località Santa Lucia. Nove case mobili per un totale di 54 posti letto sono pronte ad accogliere i viandanti in un’area attrezzata inoltre con impianti sportivi e punti di ristorazione. Ogni casa mobile è di 32 metri quadri ed è suddivisa in 2 camere triple. All’interno di ogni camera, suddivisa in letti singoli o matrimoniali, ci sono poi tutti i comfort necessari tra cui riscaldamento e aria condizionata, un frigobar e un bagno con doccia. Da evidenziare anche il costo di ciascun posto letto: 10 euro a notte (15 euro nei mesi di luglio e agosto).

Il Villaggio del Pellegrino è stato realizzato con i fondi di Regione Toscana e Comune di San Gimignano.

«Questo progetto in realtà ha mille anni, nel senso che San Gimignano deve la sua nascita e il suo sviluppo proprio alla via Francigena – ha spiegato il sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi -. Per questo motivo questa via dei pellegrini è per noi sinonimo di esistenza. Oggi diamo un servizio efficiente e necessario ai pellegrini e all’intero progetto legato alla Via Francigena che sta crescendo in maniera esponenziale». 

«Un altro passo nel cammino di valorizzazione della via Francigena – ha aggiunto l’assessore al turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo -. E passo dopo passo i Comuni della Toscana stanno costruendo una rete implementandola di accoglienza. Questo dobbiamo fare, valorizzare quanto è stato fatto e coprire quello che manca con nuove iniziative. A San Gimignano stiamo declinando la capacità della Toscana di mostrarsi al mondo con il suo carattere distintivo fatto di cultura, accoglienza e qualità». 

«Abbiamo trovato il luogo perfetto per l’accoglienza dei pellegrini che numerosissimi attraversano San Gimignano – ha sottolineato l’assessore al turismo del Comune di San Gimignano Carolina Taddei -. In questo villaggio e in questa area i viandanti potranno riposare, rifocillarsi e godere di uno degli angoli più suggestivi e affascinanti della nostra città». Un servizio atteso da tempo da tutti i pellegrini e che completa la progettualità di San Gimignano sul tema della Francigena proprio quando la via di Sigerico si avvia alla presentazione della candidatura a Patrimonio dell’Umanità Unesco. Nelle scorse settimane gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza del tratto di Francigena in zona Strada grazie anche ai contributi di Provincia di Siena e Regione Toscana.

Pubblicato il 20 maggio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su