San Gimignano, vietate le bottiglie di vetro in centro in occasione di Nottilucente

Gli esercizi pubblici di somministrazione non potranno porre in vendita per asporto qualsiasi tipo di bevanda in bicchieri di vetro o in bottiglie di vetro aperte. E’ consentita tuttavia la somministrazione in bicchieri di vetro all'interno delle aree di vendita. Mentre per tutti gli esercizi commerciali è vietata la vendita di bottiglie di vetro, escluse quelle contenute in appositi contenitori di cartone idonei all'asporto. Il divieto quest’anno si estende a tutto il centro abitato e non riguarda solo il centro storico

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

A pochi giorni dall’evento “Nottilucente” è stata emanata l’ordinanza comunale che, ai fini della tutela dell’incolumità pubblica, dispone il divieto di consumazione in tutte le aree pubbliche di bevande in contenitori di vetro, dalle ore 16 di sabato 29 alle ore 8 di domenica 30 giugno.

Per questo motivo gli esercizi pubblici di somministrazione non potranno porre in vendita per asporto qualsiasi tipo di bevanda in bicchieri di vetro o in bottiglie di vetro aperte. E’ consentita tuttavia la somministrazione in bicchieri di vetro all’interno delle aree di vendita. Mentre per tutti gli esercizi commerciali è vietata la vendita di bottiglie di vetro, escluse quelle contenute in appositi contenitori di cartone idonei all’asporto. Il divieto quest’anno si estende a tutto il centro abitato e non riguarda solo il centro storico.

Inoltre nei luoghi della manifestazione è vietato usare in modo improprio oggetti che, per la loro consistenza, possono costituire strumenti atti ad offendere o a porre in pericolo l’incolumità pubblica. Le violazioni al provvedimento comporteranno l’applicazione di una sanzione di 300 euro.

Pubblicato il 26 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su