Scoperta all'Osservatorio di Montarrenti una supernova, distante 390 milioni di anni luce

Grazie al telescopio automatico Ritchey-Chretien (D=0.53m; f/8.7) dell’osservatorio gestito dall'Unione Astrofili Senesi, è stato registrato in due distinte epoche (2017-07-16 21:21:23 UT, R = 17.6 Mag. e 2017-07-19 21:58:08 UT, R = 17.1 Mag. – catalogo USNO B1) un nuovo evento esplosivo nella galassia a spirale barrata face-on UGC10602. Insomma, un altro grande successo

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Sono stati Simone Leonini, Massimo Conti, Luz Marina Tinjaca Ramirez e Paolo Rosi, nell’ambito del Montarrenti Observatory Supernovae Search Hight Cadence Project, a scoprire la supernova peculiare SN2017fof. E' successo all'Osservatorio di Montarrenti, nel Comune di Sovicille. La nuova strategia di ricerca, che mira a sorvegliare galassie candidate con una cadenza di 2-3 giorni, è stata sviluppata allo scopo di massimizzare le scoperte e rendere disponibili alla comunità astronomica internazionale nuovi transienti individuati nelle prime fasi esplosive.

Grazie al telescopio automatico Ritchey-Chretien (D=0.53m; f/8.7) dell’osservatorio gestito dall’Unione Astrofili Senesi, è stato registrato in due distinte epoche (2017-07-16 21:21:23 UT, R = 17.6 Mag. e 2017-07-19 21:58:08 UT, R = 17.1 Mag. – catalogo USNO B1) un nuovo evento esplosivo nella galassia a spirale barrata face-on UGC10602. La galassia, che brilla di Mag. 14.2 nella costellazione che raffigura il grande eroe mitologico Ercole, dista circa 390 milioni di anni luce dalla Terra.

«Un altro grande successo dei nostri astrofili! Scoperta la supernova peculiare in Ercole...a "solo" 390 milioni di anni luce...così "vicina" non potevamo che stanarla! Complimenti ancora a Simone Leonini, Luz Marina Ramirez, Paolo Rosi e Massimo Conti!», commentano gli Astrofili Senesi sui social.

Pubblicato il 26 luglio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su