Screening gratuito per prevenire i tumori del cavo orale a Le Scotte e a Empoli

«In Italia – spiega il professor Livi - i tumori maligni che interessano il cavo orale rappresentano il 25% di tutti i tumori della testa e del collo. Si tratta di patologie molto diffuse, più frequenti nell’uomo ma nel corso dell’ultimo decennio si è verificato un incremento importante anche nelle donne. Tra le cause ci sono fumo, alcool, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti, papilloma virus, una dieta povera di frutta e verdura, ma anche l'attuale crisi economica che limita la possibilità di controlli preventivi. L’informazione e la prevenzione possono quindi essere ottimi alleati»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Screening gratuito per prevenire i tumori del cavo orale il 1° aprile. Gli specialisti dell’UOC Otorinolaringoiatria dell’AOU Senese, diretta dal professor Walter Livi, saranno a disposizione della popolazione in occasione della 2^ giornata nazionale "Diagnosi precoce del cavo orale", organizzata dalla AOOI - Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani. Presso l'ambulatorio 35, al piano 1s del III lotto, dalle 9 alle 13, saranno disponibili per visite e consulenze gratuite, ad accesso libero, gli specialisti Leopoldo Brindisi, Chiara Mezzedimi, Giovanni Monciatti, Ilaria Paganelli e Lorenzo Salerni. «In Italia – spiega il professor Livi - i tumori maligni che interessano il cavo orale rappresentano il 25% di tutti i tumori della testa e del collo. Si tratta di patologie molto diffuse, più frequenti nell’uomo ma nel corso dell’ultimo decennio si è verificato un incremento importante anche nelle donne. Tra le cause ci sono fumo, alcool, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti, papilloma virus, una dieta povera di frutta e verdura, ma anche l'attuale crisi economica che limita la possibilità di controlli preventivi. L’informazione e la prevenzione possono quindi essere ottimi alleati. La diagnosi precoce – conclude Livi – possibile grazie a metodiche semplici e non invasive, migliora la qualità della vita, consentendo interventi conservativi e meno invalidanti e riducendo così i costi della terapia e della riabilitazione».

Venerdì 1 aprile prossimo anche il personale sanitario dell’unità operativa complessa otorinolaringoiatria dell’ospedale “San Giuseppe” di Empoli, diretta dal dottor Gianluca Leopardi, aderirà alla seconda giornata nazionale per la diagnosi precoce dei tumori del cavo orale

Nel pomeriggio di venerdì prossimo, dunque, tutti gli interessati potranno rivolgersi, ad accesso diretto, ai professionisti dell’ex Asl 11 (confluita nell’Azienda sanitaria Toscana Centro) per avere informazioni e utili consigli sulle malattie del cavo orale, ma anche per valutare il proprio stato di salute attraverso lo screening gratuito del cavo orale presso l’ambulatorio di otorinolaringoiatria dell’ospedale “San Giuseppe”, viale Boccaccio a Empoli, (blocco B piano 3° stanza 322) dalle ore 14 alle ore 16.

Inoltre, gli otorinolaringoiatri saranno disponibili anche presso l’ambulatorio odontoiatrico del distretto socio-sanitario di Empoli, in via Rozzalupi, (piano 1°) dalle ore 13 alle ore 15

Il vizio del fumo, l’abuso di alcol, la scarsa igiene orale, l’infezione da Papillomavirus legata ai rapporti sessuali orali, il Lichen planus orale, i microtraumi cronici della mucosa della bocca dovuti alle protesi dentarie, l’eccessiva esposizione al sole e una dieta povera di frutta e verdura possono provocare l’insorgenza di questo tipo di tumori.

Eliminare i suddetti fattori di rischio, mantenendo un corretto stile di vita, ed effettuare visite otorinolaringoiatriche periodiche, soprattutto se si è soggetti a rischio, sono le misure preventive fortemente raccomandate.

Pubblicato il 30 marzo 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su