Diba '70 shop San Gimignano

Scuola media di Staggia, lavori al rush finale

Sopralluogo sul cantiere. Intervento da 1 milione di euro

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Un sopralluogo sul cantiere per fare il punto sui lavori e per condividere con la Scuola una serie di scelte e di passaggi necessari come quelli che riguarderanno gli arredi e la fase dei traslochi. “Siamo alla fase conclusiva dell’intervento di adeguamento della scuola media di Staggia, che è stato da subito, per noi prioritario - dice il sindaco David Bussagli - la parte degli impianti di riscaldamento e di raffreddamento è in fase di completamento e sono da realizzare tutte le operazioni di finitura che erano rimaste sospese. Lavori che impegneranno le prossime settimane e che consentiranno la riapertura della scuola che sarà più sicura, più bella e più funzionale alle esigenze degli studenti, degli insegnanti e di tutta la comunità scolastica”. Insieme ai tecnici dell’Amministrazione e al direttore dei lavori, presenti al sopralluogo la dirigente scolastica Manuela Becattelli e alcuni rappresentanti del corpo insegnante.
“Ringrazio la comunità di Staggia per la collaborazione sempre dimostrata - prosegue Bussagli - in particolare ringrazio la comunità scolastica con cui abbiamo cercato di condividere non soltanto l’evoluzione del cantiere ma anche necessità ed esigenze su cui i lavori in corso rappresentavano una opportunità di migliorie funzionali.

E’ stato un contributo importante per qualificare un intervento che ci consentirà di riaprire la scuola e di restituirla alla sua comunità”. La scuola media di Staggia è stata chiusa nel giungo 2018 in seguito agli esiti delle verifiche commissionate dal Comune nell’ambito del programma di controlli. Sull’edificio, dove mai erano emersi elementi di pericolosità, le verifiche hanno avuto un esito negativo che ha imposto la chiusura temporanea. Nella fase immediatamente successiva l’Amministrazione si è mossa per definire con la scuola soluzioni utili allo svolgimento dell’attività e per creare le condizioni per assicurare il più rapido percorso di adeguamento, attraverso i vari livelli di progettazione e il reperimento delle risorse necessarie. L’intervento ha un costo di circa 1 milione di euro, per adeguare l’edificio e migliorarlo sotto un profilo di agibilità ed efficientamento energetico. Un intervento complesso, con lavori sia sul fabbricato che sulle opere murarie, che è stato finanziato con contributo di 400mila euro della Regione Toscana e con uno stanziamento diretto del Comune per 580mila euro. Con il reperimento delle risorse è stata avviata la fase di gara cha ha ripreso e ha fatto il proprio corso dopo il lockdown del 2020 che ha fermato alcune procedure amministrative obbligatorie. Nel gennaio 2021 i lavori sono iniziati. Durante la realizzazione dell’intervento sono stati valutati e introdotti specifici lavori per migliorare e realizzare l’impianto di riscaldamento e di raffreddamento cogliendo l’opportunità del cantiere in corso. E’ stata definita apposita progettazione e sono state stanziate specifiche risorse, di cui è stato possibile disporre con l’approvazione del Consuntivo che è stato necessario attendere per procedere con gli atti previsti ed avviare i lavori.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Inaugurata la cartellonistica per tre nuovi itinerari turistici alla scoperta di Staggia Senese

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 9 luglio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su