Scuole e strade, nuovi investimenti con le variazioni di Bilancio a Poggibonsi

Approvato inoltre in Consiglio il nuovo Regolamento per la disciplina della videosorveglianza che aggiorna quello precedente che risale al 2007. «Abbiamo acquistato nuove telecamere di videosorveglianza per un valore di circa 33mila euro e altre attrezzature tecnologiche. L’obiettivo - ha spiegato Salvadori - in particolare è quello di rilevare le di violazioni al Codice della Strada ed effettuare il controllo del corretto conferimento dei rifiuti»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Nuovi arredi e nuovi giochi nelle scuole e nei parchi pubblici, nonché nuove asfaltature. E’ questo il frutto della variazione di Bilancio approvata dal Consiglio Comunale che si è svolto ieri, 11 ottobre. «Variazione già approfondita nell’apposita Commissione – ha detto l’assessore al Bilancio Susanna Salvadori (nella foto) nell’illustrare l’atto –. Grazie ad una gestione oculata e virtuosa del Bilancio registriamo oggi una disponibilità di 263mila euro». Risorse che sono frutto di una maggiore entrata sul fronte degli accertamenti e sul fronte dell’indennità di disagio ambientale. «Duecentomila euro saranno impiegati in nuovi investimenti – ha spiegato Salvadori -. In particolare a nuovi arredi nelle scuole e a nuovi giochi sia per le scuole sia per parchi pubblici. Parte delle risorse invece saranno destinate a proseguire il programma di asfaltature». Altre risorse saranno infine destinate ad aumentare il fondo crediti di dubbia esigibilità insieme anche ad altri risparmi. «Scuole e strade dunque – dice Salvadori - due settori che cerchiamo sempre di tutelare». La variazione di bilancio è stata approvata nel Consiglio Comunale di ieri, 11 ottobre, con il voto positivo del Partito Democratico e con il no di Insieme Poggibonsi e Poggibonsi 5 Stelle. Gli investimenti per le scuole non finiscono qui. Il Consiglio ha infatti approvato (si del PD e astensione di P5S) la ratifica della delibera di Giunta relativa agli interventi per la sostituzione di caldaie al Palazzo Comunale e in due scuole del territorio per un ulteriore investimento di circa 150mila euro. «Un intervento – ha detto Salvadori – che porterà alla sostituzione delle caldaie anche alla scuola dell’infanzia di via Borgaccio ed alla scuola primaria Bernabei di Staggia».

Approvato inoltre in Consiglio il nuovo Regolamento per la disciplina della videosorveglianza che aggiorna quello precedente che risale al 2007. «Abbiamo acquistato nuove telecamere di videosorveglianza per un valore di circa 33mila euro e altre attrezzature tecnologiche. L’obiettivo in particolare è quello di rilevare le di violazioni al Codice della Strada ed effettuare il controllo del corretto conferimento dei rifiuti», ha spiegato Salvadori. Il nuovo regolamento introduce nell’impianto normativo esistente alcuni articoli dedicati a queste novità.

A cosa servono le telecamere. L’utilizzo degli impianti di videosorveglianza riguarda: la protezione della incolumità e della sicurezza dei cittadini; la protezione e tutela della proprietà dell’ente; la rilevazione, prevenzione e controllo delle infrazioni in particolare in materia di codice della strada e sull’utilizzo abusivo di aree impiegate come discarica di materiale e sostanze pericolose, nonché per il rispetto delle norme in materia di conferimento, smaltimento, abbandono e deposito incontrollato di rifiuti sul suolo e nel suolo. Altra finalità: l’acquisizione di fonti di prova. Con il nuovo regolamento di videosorveglianza sono state inoltre incrementate e rafforzate le norme in tema di sicurezza degli impianti nonché garanzie e regole per il corretto impiego dei sistemi, a tutela della privacy. Il nuovo regolamento è stato approvato con il voto positivo del PD e con il no di IP e P5S.

Nel Consiglio inoltre è stata respinta la mozione presenta da Poggibonsi 5 Stelle “per impegnare l’Amministrazione Comunale a riconoscere i primi 50 lt di acqua come diritto fondamentale” (si P5S e IP, no PD). Approvati dal Consiglio anche il nuovo regolamento di Polizia mortuaria (Si del Pd e astensione di P5S e IP), l’acquisizione della fascia di terreno adiacente al tracciato di via San Gimignano (si PD, no IP e astensione P5S) e il piano triennale delle alienazioni e valorizzazioni (si PD e astensione P5S e IP).

Pubblicato il 12 ottobre 2016

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su