Sette studenti della sezione carceraria di Ranza prendono la maturità

Per due degli studenti della sezione carceraria dell’Istituto Enogastronomico di Colle Val d’Elsa, per la prima volta nella formazione carceraria di Ranza, la valutazione finale ha raggiunto 100 centesimi, con i complimenti della commissione esterna chiamata a valutare la loro preparazione. Oggi, lunedì 29 luglio, inoltre, due ex studenti della stessa sede carceraria dell’Istituto senese conseguiranno, per la prima volta, la laurea in Scienze Politiche

San Gimignano
  • Condividi questo articolo:
  • j

Lo studio come speranza e riscatto per un futuro migliore. E’ questo il percorso che ha portato sette detenuti di Alta Sicurezza della Casa di Reclusione di Ranza, a San Gimignano, studenti della sezione carceraria dell’Istituto Enogastronomico di Colle Val d’Elsa - indirizzo dell’Istituto d’Istruzione superiore statale “Bettino Ricasoli” di Siena - a conseguire il diploma dopo l’esame di maturità. Per due di loro, per la prima volta nella formazione carceraria di Ranza, la valutazione finale ha raggiunto 100 centesimi, con i complimenti della commissione esterna chiamata a valutare la loro preparazione. Oggi, lunedì 29 luglio, inoltre, due ex studenti della stessa sede carceraria dell’Istituto senese conseguiranno, per la prima volta, la laurea in Scienze Politiche.

«I nostri corsisti - afferma Gilda Penna, referente dell’Istituto “Bettino Ricasoli” per la sezione carceraria di Ranza - hanno mostrato una preparazione molto buona nelle diverse discipline e tutto il corpo docente coinvolto è molto soddisfatto del loro percorso formativo. Nella valutazione orale dell'esame, quasi tutti gli studenti hanno raggiunto il massimo dei voti e due di loro hanno meritato i 100 centesimi, cosa mai accaduta nella formazione promossa a Ranza e da quando è presente l’Istituto ‘Bettino Ricasoli’. I risultati raggiunti e i complimenti per l’approfondita preparazione raggiunta dai detenuti da parte della commissione composta anche da membri esterni confermano e rafforzano l’attività formativa della sezione carceraria dell’Istituto Ricasoli come una realtà scolastica seria e impegnativa, dove non si fanno sconti a nessuno e dove, proprio per questo motivo, gli studenti si distinguono per la capacità, l'impegno e la serietà in maniera crescente, dal primo al quinto anno».

Pubblicato il 29 luglio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su