Vivaio Il Roseto

Si alza il sipario sul Tignano festival

Primo appuntamento della rassegna sotto le stelle nell'antico borgo di Tignano. Mauro Scardovelli interviene su ''La rivoluzione dell'amore, per un nuovo Rinascimento''

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Con uno dei più importanti psicoterapeuti e musicoterapeuti italiani, dediti alla ricerca e alla formazione, apre i battenti l’edizione numero 33 del Tignano Festival per l'Ambiente e l'Incontro tra i Popoli nella cornice del Castello di Tignano. Mauro Scardovelli, giurista, psicoterapeuta e musicoterapeuta, sarà al centro dell’incontro che giovedì 30 giugno alle ore 21.30 inaugura il palcoscenico dell’antico borgo, iniziativa organizzata dal Comitato culturale Tignano con il sostegno del Comune di Barberino Tavarnelle, il patrocinio della Regione Toscana e della Citta Metropolitana di Firenze. Il palinsesto proposto dalla rassegna di Tignano si compone di nove appuntamenti che fino al 22 luglio miscelano musica, danza, riflessioni, cultura sui temi della pace, dell’ambiente, della consapevolezza e della sostenibilità.

L’incontro con Mauro Scardovelli è incentrato sul tema “La rivoluzione dell'amore, per un nuovo Rinascimento”.
“Un nuovo Rinascimento è alle porte - così introduce l’argomento lo psicoterapeuta - una parte sempre più grande dell’umanità si sta risvegliando, cresce in consapevolezza ed eleva la propria coscienza. L'amore e il risveglio della spiritualità guidano il cambiamento. Approccio olistico, desiderio di pace e di unità con Madre Terra, il percorso verso un mondo nuovo è appena cominciato”.

Nato a Genova, Mauro Scardovelli è laureato in giurisprudenza e psicologia, ha creato un modello originale di musicoterapia e Programmazione neurolinguistica ("Dialogo Sonoro") cui si ispirano varie scuole di musicoterapia in Italia, dove attualmente conduce attività di insegnamento e supervisione. Ha svolto attività di docenza universitaria e ricerca nel campo della comunicazione giuridica, della musicoterapia, della formazione e della terapia in PNL. Da anni è impegnato in una ricerca per l'integrazione della PNL con altri modelli umanistici. Scardovelli ha pubblicato numerosi articoli in campo giuridico e psicologico e libri nel campo della formazione e terapia. Ha tenuto numerosi corsi di aggiornamento per insegnanti, educatori, operatori sanitari. Ha fondato l’associazione “Aleph PNL umanistica”, scuola di counselor, riconosciuta dalla S.i.Co (Società italiana Counselor) e referente italiana di EANLPt (European association of NLP Therapeutic). Dal 1998 dedica gran parte della sua attività ad insegnare PNL umanistica nei corsi organizzati da Aleph Attività di ricerca e pubblicazioni.

La programmazione

La kermesse proseguirà venerdì 1 luglio alle ore 21:00 con la serata di danza Tango Soirèe 1920, Milonga in omaggio a Osvaldo Pugliese100 anni di storia del Tango rivissuti attraverso i virtuosismi di coppie di tangueros provenienti da tutta la Toscana. Dalle note della Milonga del celebre maestro e compositore fino ad arrivare ai giorni nostri, una notte di danza, cuore e passione attende spettatori e ballerini nel castello. Un viaggio di emozioni a partire dall'atmosfera suggestiva della Buenos Aires dei primi del '900 che unì e riunì popoli da tutto il mondo in un abbraccio, l'espressione massima del Tango argentino. Ingresso libero.

Martedì 5 luglio sarà la volta del concerto lirico degli Artisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino. Tre secoli di musica attraverso le composizioni di Giuseppe Verdi, Wolfgang Amadeus Mozart, Giacomo Puccini e altri celebri autori. In programma arie tratte da alcune delle opere più famose, dal Macbeth di Verdi alla Tosca di Puccini. Protagonisti i tenori Joseph Ahdah e Lulama Taifasi, il basso Amin Ahangaran e Lorenzo Masoni al pianoforte. Ingresso libero.

Il Festival proseguirà giovedì 7 luglio con il jazz internazionale di Fabrizio Bosso (acquisti online e sconti: https://www.tignano.it/shop). Domenica 10 luglio Dario Boldrini e Marco Pardini saranno i protagonisti dell’incontro La meraviglia della natura, dalle narrazioni etnobotaniche al Giardino planetario. Giovedì 14 luglio il conferimento del Premio Incontro tra i Popoli a Moni Ovadia. Venerdì 15 luglio il conferimento del Premio per l’Ambiente a Stefano Liberti. Giovedì 21 luglio si parlerà di energie rinnovabili e comunità energetiche con Jacopo Fo e Fabio Roggiolani. Il Festival chiuderà i battenti venerdì 22 luglio con il concerto per la pace Ray of light della Banda Sinfonica Heidegalm dal Belgio. Informazioni e biglietti: https://www.tignano.it - tel. 3388680595.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Colle di Val d'Elsa, i festeggiamenti di San Marziale

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 29 giugno 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su