"Stop alle truffe", nuovo appuntamento presso la Pubblica Assistenza di Colle di Val d'Elsa per mercoledì 28 dicembre

Nel corso del periodo natalizio l'Associazione di Pubblica Assistenza di Colle di Val d'Elsa, oltre alle tradizionali e consuete attività per i più piccoli, ha deciso di organizzare un’iniziativa sul tema purtroppo molto attuale delle truffe ai danni dei cittadini

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nel corso del periodo natalizio l'Associazione di Pubblica Assistenza di Colle di Val d'Elsa, oltre alle tradizionali e consuete attività per i più piccoli, ha deciso di organizzare un’iniziativa sul tema purtroppo molto attuale delle truffe ai danni dei cittadini. 

Mercoledì 28 dicembre, alle ore 18:00 presso la sede dell'Associazione, in Via Liguria 11 (vicino allo Stadio Comunale in Loc. La Badia), la Pubblica Assistenza colligiana invita tutta la cittadinanza a questo importante appuntamento, che si svolgerà grazie alla collaborazione della Polizia di Stato. Sarà presente infatti all'incontro il Vice Questore Aggiunto Gianluigi Manganelli, dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Poggibonsi, che sarà a disposizione di tutti i partecipanti per illustrare gli accorgimenti da adottare, in casa e fuori casa, per difendersi dalle truffe, e per rispondere alle domande degli interessati. 

«Partecipare è importante! - fanno sapere dalla PA -. L'incontro sarà l'occasione per offrire le informazioni alla cittadinanza tutta sulle varie modalità con cui vengono attuate le truffe ai danni di anziani, dare consigli su come comportarsi, istruire i cittadini sulle accortezze da adottare sia per prevenire che per difendersi dai raggiri, nonché sui comportamenti da tenere nel caso in cui si tema di essere stati oggetto di un reato in genere». 

La Polizia di Stato, molto sensibile all’argomento ha attivato da tempo una campagna nazionale d’informazione e comunicazione sulle truffe, con la diffusione anche di alcuni video che sono stati pubblicati sia sul sito nazionale che su quello della Questura di Siena, oltre che sulla pagina Facebook della Questura di Siena.

Informazioni: 3886538097

Pubblicato il 27 dicembre 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su