Storia del confine orientale: maneggiare con cura

Al centro della conferenza digitale l’intervento dello storico Simone Malavolti dell’associazione pAssaggi di Storia

 CHIANTI FIORENTINO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Un giorno speciale, un Giorno dedicato al Ricordo in memoria delle vittime delle Foibe e dell'esodo giuliano-dalmata del confine orientale. Domani, mercoledì 10 febbraio, l’Unione comunale del Chianti fiorentino commemora un’importante ricorrenza che rievoca vicende drammatiche della storia del nostro paese.

Dal canale YouTube del Comune di San Casciano in Val di Pesa, alle ore 17, sarà trasmesso in forma live un approfondimento storico curato dello storico Simone Malavolti dell’associazione pAssaggi di Storia. Il tema su cui è focalizzata la conferenza è “Storia del confine orientale: maneggiare con cura”. L’iniziativa, diffusa anche attraverso le pagine Facebook istituzionali, è promossa dai Comuni dell’Unione (San Casciano in Val di Pesa, Greve in Chianti e Barberino Tavarnelle) in collaborazione con l’associazione culturale Sgabuzzini storici di San Casciano. La conferenza si svolgerà con i contributi e la partecipazione dei rappresentanti delle amministrazioni comunali.

La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale “Giorno del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Potrebbe interessarti anche: Cadavere trovato in un pozzo: morto un 51enne

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 9 febbraio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su