Su per Colle e Colle Civica: presentate la prima mozione e la prima interrogazione della coalizione

Con la prima viene chiesto al primo cittadino e alla Giunta di impegnarsi per non modificare alcuni dei progetti realizzati e finanziati dalla precedente Amministrazione. on l'interrogazione, la coalizione chiede invece al sindaco e alla Giunta di intervenire per risolvere la problematica che si sta verificando nella zona residenziale di Viale dei Mille

Colle di Val d'Elsa
  • Condividi questo articolo:
  • j

Prima mozione e prima interrogazione, indirizzate al sindaco Alessandro Donati e al Presidente del Consiglio comunale Enrico Galardi, per la coalizione di liste civiche Su per Colle e Colle Civica.

Con la prima viene chiesto al primo cittadino e alla Giunta di impegnarsi per non modificare alcuni dei progetti realizzati e finanziati dalla precedente Amministrazione. Nello specifico, viene chiesto di non variare il progetto di rifacimento di Piazza Bartolomeo Scala (conosciuta come Piazza Nova), il progetto del Condominio Solidale in Ferriera e la progettazione della nuova sala cinematografica al Teatro del Popolo (entrambi parte dei Progetti di Innovazione Urbana presentati insieme al Comune di Poggibonsi). Viene inoltre chiesto di non mutare in corso d'opera l'esecuzione dei lavori relativi all'Area Boschi e al Museo del Cristallo, dell'adeguamento sismico del plesso scolastico A. Salvetti, dei lavori relativi alla rotatoria della Fabbrichina, fatta eccezione per "casi specifici dettati da particolari esigenze, che vorremmo fossero condivise e comunicate a questo consiglio". Infine, le due liste civiche chiedono di proseguire la progettazione relativa all'adeguamento antisismico e all'efficientamento energetico della scuola Arnolfo Di Cambio e alla progettazione del terzo lotto di adeguamento antisismico della Salvetti.

Con l'interrogazione, la coalizione chiede invece al sindaco e alla Giunta di intervenire per risolvere la problematica che si sta verificando nella zona residenziale di Viale dei Mille, dove "alcuni dei residenti si trovano nell'impossibilità di poter vivere serenamente la propria quotidianità, soprattutto durante le ore notturne, a causa del rumore causato dai mezzi di trasporto che si recano alla media struttura di vendita, effettuando lo scarico merci durante la notte". Le due liste rilevano inoltre che "alcune delle strutture condominiali si trovano in una situazione indecorosa sotto un profilo di fognature, causando problematiche di allagamento al piano ipogeo, destinato al rimessaggio auto".

Pubblicato il 8 luglio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su