"Su per Colle": «Sulla vicenda del piccolo Malek, l'Amministrazione ha operato in modo giusto»

«L'amministrazione comunale di Colle ha operato in modo giusto e corretto, senza lasciarsi prendere la mano da ogni tipo di strumentalizzazione - ha dichiarato il consiglio direttivo della lista civica -. Una scelta condivisa da "Su Per Colle" assieme alla Giunta, in virtù di imminenti modifiche al regolamento comunale al quale si sta lavorando da tempo»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il consiglio direttivo di "Su per Colle" ha voluto esprimere tutto il suo sostegno all'amministrazione comunale per le decisioni intraprese nella vicenda del piccolo Malek, il bambino di due anni figlio di una coppia di origini algerine residente ad Isola d'Arbia, morto il 20 gennaio scorso in un terribile incidente stradale; i genitori avevano richiesto la possibilità di seppellire il figlioletto nella parte del cimitero di Colle riservata ai defunti di fede musulmana, benché il regolamento comunale prevedesse questa possibilità soltanto per i cittadini del Comune. L'amministrazione aveva deciso nei giorni scorsi di interpretare il regolamento per consentire la sepoltura, essendo stato il padre del bimbo, in passato, residente nel Comune.

«L'amministrazione comunale di Colle ha operato in modo giusto e corretto, senza lasciarsi prendere la mano da ogni tipo di strumentalizzazione - ha dichiarato il consiglio direttivo della lista civica -. Una scelta condivisa da "Su Per Colle" assieme alla Giunta, in virtù di imminenti modifiche al regolamento comunale al quale si sta lavorando da tempo».

Pubblicato il 7 febbraio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su