Bisniflex materassi Poggibonsi

Successo di ''Born in library'', quasi cento le nuove iscrizioni

Primo bilancio del progetto della biblioteca comunale Pieraccini. Berti: ''Un piccolo boom che fa piacere. Un modo per promuovere la lettura fin dalla primissima età''

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Avvio positivo del progetto "Un libro per ogni nuovo nato - Born in Library''. In poco più di un mese di attivazione sono stati ben ventinove i neonati coinvolti e novantasette i nuovi iscritti in biblioteca, in larga parte collegati all’iniziativa. “Un piccolo ‘boom’ di iscritti che fa piacere, anche perché riguarda una platea più ampia dei nostri piccoli concittadini direttamente coinvolti - come spiega l’assessore alla cultura Nicola Berti - il progetto nasce non solo come iniziativa per la fidelizzazione degli utenti fin dalla loro primissima età ma anche e soprattutto per sottolineare l'importanza della lettura come strumento di crescita personale e collettiva. Questo primo riscontro ci spinge a proseguire”.

“Born in library” è un progetto della biblioteca comunale Gaetano Pieraccini che si realizza grazie alla collaborazione con il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Gianni Rodari, l’Accademia Drosselmier con “Il sesto senso” e Olivia Libreria Bistrot. Ad ogni nuovo nato viene donato un libro (iniziativa specifica del progetto “Il sesto senso”) che è in questa fase “Castelli di libri” di Alessandro Sanna, grazie al sostegno del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Gianni Rodari. Contestualmente viene consegnata ai neonati la targa personalizzata “Born in Library” con l'iscrizione alla biblioteca comunale mentre alle famiglie viene donata una brochure sulla "Biblioteca incantata" con una breve descrizione dei servizi offerti.

In poco più di un mese, dal 27 maggio al 10 luglio, i neonati coinvolti in questo progetto sono stati ventinove, neoiscritti a cui si sono aggiunti quattordici fra fratelli e sorelle e ventiquattro genitori e familiari, oltre a trenta nuovi iscritti extra.

“Born in library” si è fermato per l’estate e riprenderà a settembre, coinvolgendo gradualmente tutti i bambini e le bambine nate nell'anno in corso e residenti a Poggibonsi. “Un modo per accogliere bambini e le loro famiglie nella nostra biblioteca e sostenere l’importanza della lettura. Ringrazio tutte le realtà che hanno aderito a questo progetto nel nome di Gianni Rodari”, chiude l’assessore.

Potrebbe interessarti anche: Ragazzo disperso nel parco fluviale dell'Elsa alla cascata del Diborrato

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 21 luglio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su