Team Garaffi Moto al Campionato Italiano di Enduro: Conforti sul podio

«È stato un weekend davvero impegnativo - fanno sapere i partecipanti -, a causa delle condizioni meteo avverse che hanno messo in difficoltà il normale svolgersi della manifestazione, soprattutto nella giornata di sabato. Una forte perturbazione, con rovesci davvero intensi, hanno addirittura fatto scattare un’allerta meteo in tutta la zona facendo preoccupare tutta la direzione gara che si è messa subito in moto per capire quale sarebbe stato il proseguo della manifestazione»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lo scorso fine settimana i piloti del team Garaffi Moto sono tornati in Abruzzo, a Bussi sul Tirino, piccolo comune in provincia di Pescara, per la seconda prova del Campionato Italiano Enduro Under 23/Senior. «È stato un weekend davvero impegnativo - fanno sapere i partecipanti -, a causa delle condizioni meteo avverse che hanno messo in difficoltà il normale svolgersi della manifestazione, soprattutto nella giornata di sabato. Una forte perturbazione, con rovesci davvero intensi, hanno addirittura fatto scattare un’allerta meteo in tutta la zona facendo preoccupare tutta la direzione gara che si è messa subito in moto per capire quale sarebbe stato il proseguo della manifestazione. Nell'aria serpeggiava l’ombra dell’annullamento della gara, proprio per questa eccezionale ondata di maltempo, mettendo in codice rosso l’organizzazione che, dopo varie consultazioni, ha deciso di proseguire con il normale  programma, rimandando a questa mattina la decisione finale sul da farsi. Fortunatamente il meteo è stato dalla parte degli enduristi, regalandoci una giornata nuvolosa ma anche con qualche sprazzo di sole».

La gara, organizzata dal Moto Club Lo Sherpa e partita alle 8.30 di domenica mattina, ha visto la partecipazione di 250 piloti, su un percorso di 52km da ripetere tre volte, con una prova fettucciata caratterizzata da un fondo ghiaioso e prato, e la linea realizzata in una zona collinare su terreno prevalentemente pietroso. Le prove speciali, nonostante l’acqua caduta, hanno tenuto bene grazie alle caratteriste rocciose del fondo che non ha creato problemi al normale svolgersi della manifestazione. 

I piloti del team si sono difesi egregiamente riportando le seguenti posizioni: terza posizione per Guido Conforti a soli 4.10” da Da Canal e 41.32” da Nicoletti nella categoria Senior 450; sempre nella stessa classe conclude in tredicesima posizione Moretti Michele che ha dovuto affrontare la gara influenzato; ottima quarta posizione per Cerone Mattia nella categoria Senior 300, preceduto da Marcotulli, Zanelli e Gori. 

Appuntamento ora al prossimo fine settimana per la quarta prova del Campionato Toscano FMI ad Anghiari (AR).

Pubblicato il 8 maggio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su