"Terre di Casole bike hub", accoglienza, servizi e bellezza del territorio per il ciclo-amatore

Lo scorso venerdì 20 maggio il sindaco di Casole d’Elsa, Piero Pii, accompagnato da alcuni rappresentanti delle Amministrazioni circostanti, tra cui il sindaco di Sovicille, Giuseppe Gugliatti, il vicesindaco di Colle Val d’Elsa, Lodovico Andreucci, l’assessore ai Lavori Pubblici di Volterra, Paolo Moschi, e da qualche ospite del mondo ciclistico e giornalisti, ha inaugurato il nuovo hub cicloturistico "Terre di Casole bike - eat – live"

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lo scorso venerdì 20 maggio il Sindaco di Casole d’Elsa, Piero Pii, accompagnato da alcuni rappresentanti delle Amministrazioni circostanti, tra cui il sindaco di Sovicille, Giuseppe Gugliatti, il vicesindaco di Colle Val d’Elsa, Lodovico Andreucci, l’Assessore ai Lavori Pubblici  di Volterra, Paolo Moschi, e da qualche ospite del mondo ciclistico e giornalisti, ha inaugurato il nuovo hub cicloturistico "Terre di Casole bike - eat – live".

La biciclettata, supportata da Gippo Bike come partner tecnico, è partita dal centro di Casole d’Elsa per arrivare al Relais La Suvera, boutique hotel 5 stelle all’interno di un borgo rinascimentale, dove gli ospiti sono stati ricevuti ed accolti con un soleggiato coffee break ed una visita all’interno delle sale della residenza storica.

E’ stato un piccolo assaggio del concept "Terre di Casole bike hub", dove la perfetta sinergia tra pubblico e privato permette di offrire l’esperienza’ di uno stile di vita a 360° per il cicloturista, per il ciclo-appassionato, per il professionista della bicicletta, ma anche per l’accompagnatore.

Grazie all'azione coordinata di una rete di imprese Casole d'Elsa, punto cardine del territorio che si estende a est verso San Galgano ed a ovest verso Volterra, offre itinerari protetti, tracciati e segnalati, assicurando rispetto, tutela e sicurezza al ciclo-amatore ospite. Le attività e i servizi offerti incontrano ogni aspettattiva e desiderio, dal rifornimento acqua e kit base per la manutenzione della bici a disposizione nelle strutture, che siano ristoranti, bar, aziende agricole, fino al servizio lavanderia-fast offerto da selezionati hotels, per l'ospite che vuole fare una pausa in piscina e ripartire dopo qualche ora di relax.

Pubblicato il 25 maggio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su