Vivaio Il Roseto

Toscana in fascia gialla, riaprono i musei delle Terre di Siena

Via alla nuova collaborazione con il CAI per scoprire il territorio

 PROVINCIA DI SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Con il ritorno della Toscana in “zona gialla”, riaprono finalmente anche i musei delle Terre di Siena. Già da questa settimana, alcuni dei musei che afferiscono a Fondazione Musei Senesi saranno pronti ad accogliere i visitatori nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza (ma tutti gli altri, piano piano, si aggiungeranno).

Ecco le riaperture già previste:

AscianoMuseo Palazzo Corboli: dal 28 aprile, da mercoledì a domenica con orario 10-13 e 15-19, sabato e domenica solo su prenotazione (palazzocorboli@museisenesi.org).

AscianoMuseo Cassioli: dal 1 maggio, solo sabato domenica e festivi, con orario 10-13 e 15-19; nel fine settimana prenotazione obbligatoria (museocassioli@museisenesi.org).

BuonconventoMuseo d’Arte Sacra della Val d’Arbia e Museo della Mezzadria: dal 1 maggio, con orario 9-13 (martedì, mercoledì e venerdì), con apertura anche pomeridiana 17-19 sabato e domenica; nel fine settimana prenotazione obbligatoria (museibuonconvento@gmail.com).

Castelnuovo BerardengaMuseo del Paesaggio: dal 4 maggio, dal martedì al venerdì con orario 10-13 (venerdì anche 16-19); per prenotazioni museo@comune.castelnuovo.si.it.

Cetona, Parco Archeologico e Naturalistico e Archeodromo di Belverde: dal 1 maggio, solo sabato e domenica, prefestivi e festivi, con orario 10-13 e 15-18 (su prenotazione mail@labirinto.info; museo@comune.cetona.si.it).

Chianciano TermeMuseo Civico Archeologico: dal 30 aprile, tutti i giorni con orario 10-13 e 16-19 (prenotazione consigliata museoetrusco@libero.it).

MontepulcianoMuseo Civico Pinacoteca Crociani: dal 3 maggio, tutti i giorni tranne martedì, orario 10-19; sabato e domenica solo su prenotazione (civico.museo@libero.it).

MonteriggioniCamminamenti sulle mura e “Monteriggioni in Arme”: sabato 1 e domenica 2 maggio dalle 9,30-13 e 14-19,30 solo su prenotazione (info@monteriggioniturismo.it - 0577 304834).

MurloMuseo Archeologico: da martedì a domenica, con orario 10-13,30 e 15-19; nel fine settimana prenotazione obbligatoria (poggiocivitate@museisenesi.org - 0577 814099).

PoggibonsiArcheodromo: dal 2 maggio, solo la domenica con orario 15,30-19.

SienaMuseo dell'Antartide: dal lunedì al venerdì 9-13; martedì e giovedì anche 15-17 (prenotazione necessaria: mna@unisi.it oppure 0577233793).

Nei mesi passati, i musei senesi hanno lavorato per dotarsi di quanto necessario per riaprire i battenti e accogliere i visitatori in totale serenità e in completa sicurezza: resta, ovviamente, il divieto assoluto di assembramento, l’obbligo di indossare la mascherina e rispettare le norme di sicurezza e, in molti casi, la prenotazione obbligatoria. Per evitare inconvenienti, è sempre consigliabile verificare gli orari prima di recarsi alla biglietteria.

In occasione delle riaperture, inoltre, parte finalmente la collaborazione di Fondazione Musei Senesi con il CAI (Club Alpino Italiano), sezione di Siena: si tratta di un calendario di appuntamenti di trekking che attraversa alcuni musei delle terre di Siena, coniugando così la passione per le attività sportive e all’aria aperta con la scoperta del patrimonio culturale e del territorio. L’iniziativa “Camminando per musei” nasce dall’entusiasmo di Riccardo Soldati, presidente del CAI Siena, e di Rossella Paionni, guida turistica e socio attivo del CAI Siena, che da subito hanno incontrato il favore della Fondazione Musei Senesi: i primi appuntamenti, purtroppo, sono stati annullati a causa delle limitazioni imposte dall’emergenza Covid, ma adesso è finalmente giunto il momento di iniziare e programmare il calendario per i prossimi mesi.

Domenica 2 maggio, dunque, saranno protagoniste dell’escursione la Val di Chiana e le Crete Senesi: il primo appuntamento, infatti, ci porta tra i boschi di Trequanda e alla scoperta del Museo della Terracotta di Petroio, dove sarà possibile assistere a una dimostrazione del concaio, vero “custode” della memoria e della tradizione artigiana di questo territorio. La visita - riservata ai soci iscritti al CAI - sarà ovviamente effettuata secondo tutte le norme di sicurezza e i protocolli anti-contagio.

Sono sufficienti poche regole per visitare i musei senesi:

Rispetta le distanze: mantieni sempre la distanza interpersonale di almeno un metro e non creare assembramenti.

Cura l’igiene: è obbligatorio sanificare le mani: disinfetta spesso le mani ed evita di toccare occhi, naso, bocca e in generale il viso.

Indossa la mascherina: indossa la mascherina durante tutto il tempo della visita: è obbligatoria per chiunque abbia più di 6 anni di età.

Informati prima della visita: gli ingressi saranno contingentati. Prima della tua visita, informati sul sito www.museisenesi.org o contatta direttamente il museo. La prenotazione è sempre preferibile e obbligatoria nel weekend.

Potrebbe interessarti anche: Dalle origini al decennale: storia di Mercantia, la manifestazione che ha reso famosa Certaldo

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 27 aprile 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su