Trasporti, da Siena a San Gimignano il biglietto del bus si paga anche con la carta contactless

Trenta bus extraurbani, identificati dalla scritta 'Pay and Go' applicata sulle porte di salita a bordo, saranno dotati di obliteratrici di ultima generazione che consentono di pagare il ticket extraurbano a bordo in pochi semplici gesti, grazie alla tecnologia contactless e senza alcuna registrazione e aggravio di costi. Il biglietto costerà quanto quello tradizionale

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Un nuovo sistema di pagamento che si applica ad una linea extraurbana tra Siena-Colle Val d'Elsa-Poggibonsi e San Gimignano (linea 130) fino a Firenze. Trenta bus extraurbani, identificati dalla scritta “Pay and Go” applicata sulle porte di salita a bordo, saranno dotati di obliteratrici di ultima generazione che consentono di pagare il ticket extraurbano a bordo in pochi semplici gesti, grazie alla tecnologia contactless e senza alcuna registrazione e aggravio di costi. Il biglietto costerà quanto quello tradizionale.

Il progetto, sviluppato da Tiemme in collaborazione con AEP Ticketing Solutions e Mastercard, leader internazionale per i pagamenti innovativi, è stato presentato oggi, venerdì 5 aprile, in conferenza stampa a San Gimignano. Tiemme continua così il suo impegno a favore dell’innovazione tecnologica al fine di incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico ed andare incontro alle nuove modalità di pagamento contactless, oggi sempre più diffuse in tutti i contesti.

«Un TPL qualificato è fatto di investimenti in nuovi mezzi, da integrazione modale, ma anche da monetica avanzata come quella presentata oggi - dichiara l'assessore ai Trasporti della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli - Con questo sistema è più facile pagare, è più facile controllare, ma è meno facile fare i furbi. Con la gara e il contratto ponte la Regione Toscana ha stimolato tutte queste soluzioni, che Tiemme ha saputo raccogliere in modo concreto e avanzato».

«Dopo Grosseto estendere questo servizio sulla strategica tratta Siena-San Gimignano-Firenze rappresenta una grande sfida che ci consente di offrire nuove soluzioni a favore dell’utenza residenziale ma soprattutto turistica – commenta il Presidente, Massimiliano Dindalini –. Il nuovo servizio è in piena sintonia con le esigenze di chi vive e visita il territorio decidendo di scoprirlo con i mezzi pubblici. Nel corso del 2019, come avevamo già annunciato, continueremo ad estendere questo nuovo sistema di pagamento a favore di tutte le altre realtà in cui lavoriamo, ovvero Siena, Arezzo e Piombino dove, entro l’estate, il servizio sarà esteso per le intere tratte urbane».

«Siamo orgogliosi di essere ai vertici europei per questo innovativo servizio che semplifica la vita dei cittadini – aggiunge il Direttore Generale di Tiemme Spa, Piero Sassoli –. Dopo l’intero servizio urbano di Grosseto, ecco una tratta extraurbana così rilevante per il territorio della provincia di Siena, dove si muovono migliaia di utenti ogni anno per motivi turistici e di lavoro. Specie i turisti rappresentano il target ideale per questo nostro nuovo progetto, che ci consente di proporre soluzioni di pagamento smart, utili anche ad eliminare qualsiasi alibi per i furbetti. Proseguiremo su questa strada ed entro l'estate 2019 tutti i 206 autobus urbani della flotta di Tiemme saranno allestiti per il pagamento a bordo con carta di credito».

«Siamo di fronte ad una innovazione molto importate che renderà più facile il viaggio agli utenti del trasporto pubblico e più efficace il controllo degli addetti – dichiara il Sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi -. Siamo felici che questa evoluzione tecnologica coinvolga le tratte che collegano i tre centri turistici più importanti della Toscana centrale: è un simbolo che ci dice che antichità e modernità possono convivere ed aiutarsi a vicenda».

«Siamo lieti di aver supportato questo progetto innovativo di smart mobility  che funge da stimolo per la promozione della cashless society nel nostro Paese – spiega Luca Corti, Vice President Business Development di Mastercard Italia -. L’obiettivo di Mastercard, in quanto leader globale nella diffusione dei pagamenti digitali, è di offrire soluzioni sempre più innovative e smart per consentire ai consumatori di vivere un’esperienza quotidiana nelle città sempre più facile, veloce e sicura».

Le caratteristiche del progetto

Il sistema di pagamento a bordo funziona con tutte le carte di pagamento (credito, debito e prepagato) operanti sui circuiti Mastercard e Visa (inclusi Maestro e V Pay). Sono escluse le carte bancarie del solo circuito italiano “Bancomat”. Salendo sul bus è sufficiente avvicinare la propria carta alla nuova obliteratrice (che nella fase di start-up del progetto affiancherà quelle tradizionali, che continueranno a leggere i biglietti cartacei), selezionare la tratta di viaggio desiderata tra quelle disponibili, attendere il bip di convalida e la luce verde, quindi accomodarsi a bordo.

Il biglietto sarà a tutti gli effetti un titolo di viaggio extraurbano, dallo stesso costo di quello tradizionale, senza nessuna maggiorazione. L’operazione è veloce e sicura: nessuna registrazione è richiesta; nessuna data di scadenza da ricordare; l'addebito arriva direttamente sul proprio estratto conto e, in caso di controllo da parte dei verificatori di Tiemme, al passeggero mostrare al verificatore le ultime 4 cifre della sua carta per consentire il riscontro tramite gli appositi terminali di cui il personale è dotato. Un sistema in tutta sicurezza, appunto, perché per nessun motivo l’utente dovrà consegnare la propria carta di pagamento ai verificatori e, inoltre, se inavvertitamente si avvicina di nuovo la carta alla macchinetta, la stessa non effettuerà altri prelievi visto che rileverà in automatico un biglietto in corso di validità. Sarà inoltre disponibile la funzionalità di acquisto “multi-passeggero”, aspetto particolarmente utile per coppie o famiglie. Con la stessa carta sarà infatti possibile acquistare più biglietti per la stessa tratta.

Ulteriori informazioni sono reperibili online, sul sito www.tiemmespa.it e sulla pagina Facebook dell’Azienda (Tiemme Spa).

Pubblicato il 5 aprile 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su