Tre strutture dove usare i buoni spesa dell’emergenza Covid-19

L'erogazione delle risorse decise dal Governo è legata alle somme a disposizione dei singoli Comuni, per Radicondoli 5.858,04 euro. La gestione segue criteri e modalità uniformi in tutta la Valdelsa ed è curata dalla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa

 RADICONDOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Sono tre ad ora le strutture a Radicondoli e Belforte dove poter usare i buoni spesa utili nell’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, buoni destinati ai cittadini più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza Covid-19.  L’erogazione delle risorse decise dal Governo sarà legata alle somme a disposizione dei singoli Comuni (per Radicondoli 5.858,04 euro), ma la gestione seguirà criteri e modalità uniformi in tutta la Valdelsa e sarà curata dalla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa. Sul sito della Fondazione ci sono tutte le informazioni per fare domanda.

Nel comune di Radicondoli i buoni possono essere spesi presso la Coop Minimarket Baldi a Radicondoli, presso la Bottega di Nonno Carlino a Radicondoli e presso la bottega di Belforte.

 “Mi fa piacere ricordare che proprio quest’ultimo esercizio commerciale ha riaperto i battenti sabato 4 aprile – fa notare il sindaco Francesco Guarguaglini  - Anche questo è un segno di resilienza e anche un segnale positivo rispetto alla tipologia di attività che possono trovare spazio in una realtà come la nostra, in controtendenza rispetto a tante altre esperienze, visto che si tratta di una piccola impresa e non certo di una grande struttura di vendita”.

Inoltre, sia a Belforte che Radicondoli, è attivo il servizio di spesa a domicilio gratis, per questo periodo di isolamento per la prevenzione dal contagio da coronavirus. È il Circolo Arci Belforte, in accordo con il Comune di Radicondoli, in collaborazione con la Coop di Radicondoli e la Farmacia Mazzoni, che ha organizzato questo servizio del tutto gratuito per Belforte. Mentre per Radicondoli ci pensa la Pubblica Assistenza.

A Belforte il servizio di spesa viene ritirata il martedì e il venerdì nel tardo pomeriggio, quindi l’ordine deve essere consegnato con nota scritta il lunedì e il giovedì entro le 13. L’ordine va fatto pervenire lasciandolo nella cassetta della posta contrassegnata con la stella dell’Arci in via Santa Croce 38 oppure è possibile telefonare al numero 0577 793006. A quel punto saranno i volontari del Circolo a passare a ritirare la richiesta. Sono state preparate delle schede da riempire con il nome, numero di telefono, indirizzo e la lista di ciò che occorre, cercando di limitare le richieste allo stretto necessario (generi di prima necessità). Per mettersi in contatto con il Circolo è facile, basta registrare sulla rubrica del telefonino il numero whatsapp del Circolo e inviare un messaggio con il nome. In questo modo gli utenti saranno inseriti nel gruppo. Il nuovo numero del Circolo è 328 386 3829

A Radicondoli è la Pubblica Assistenza ad aver attivato il servizio. Non ci sono giorni preferiti in quanto l’associazione riesce ad avere volontari disponibili al di fuori del servizio sanitario. E’ possibile contattare la Pubblica Assistenza ai numeri 0577 790780 o 3294278468 attivi H24, quanto prima un volontario effettua la consegna.

Chi ritirerà e consegnerà la spesa sarà tutelato dal punto di vista sanitario, quindi saranno adottati tutti gli accorgimenti possibili perché nessuno metta a rischio la propria salute. Gli utenti dovranno mantenere la distanza di sicurezza e velocizzare il più possibile le operazioni di pagamento.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: i dati del disagio psicologico

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 13 aprile 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su