Lamm Lavorazioni Metalliche

Trovare le farmacie di turno a Siena e in qualsiasi città d'Italia

Tutte le farmacie presenti sul territorio nazionale devono rispettare alcune regole stabilite dalla azienda sanitaria locale (ASL), i comuni e l’ordine dei farmacisti

 FARMACIE DI TURNO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Tra queste regole, vige l’obbligo di svolgere turni in notturna, la domenica e durante i festivi: ciò significa che, a rotazione, le farmacie di un determinato ambito territoriale dovranno restare aperte anche nelle ore della notte e durante le giornate di festa.

L’importanza del servizio di guardia farmaceutica

L’attività farmaceutica è regolata dalla legge, poiché ricopre un ruolo di fondamentale importanza all’interno del nostro Sistema Sanitario Nazionale (SSN). L’erogazione dei farmaci deve necessariamente essere garantita in ogni momento, poiché la dispensazione di un certo farmaco urgente potrebbe salvare la vita a qualcuno in un dato istante. È per questo che viene programmata la turnazione, in modo da non lasciare mai nessun territorio sprovvisto del servizio di erogazione farmacologica.

Farmacie di turno: dove cercarle

Oggi è molto semplice ed immediato trovare le farmacie di turno a Siena e in qualsiasi altra città d’Italia. L’unica condizione indispensabile è il possesso di uno smartphone con connessione ad internet: ci si connette, si comincia a navigare e una volta raggiunta la pagina per la ricerca si digita semplicemente “farmacie di turno Siena”, oppure “farmacie aperte ora a Siena”. Ovviamente la stessa tipologia di ricerca può essere ripetuta in qualsiasi località, sostituendo il nome della città e inserendo quella in cui ci si trova in quel preciso momento. Dopo aver effettuato la ricerca, il risultato sarà un elenco con tutte le attività aperte nelle vicinanze, con tanto di indirizzo e recapito telefonico. Infatti, può capitare che il farmacista in questione, pur essendo di turno, resti disponibile ma a battenti chiusi (la legge prevede la possibilità di questo scenario). A quel punto, sarà necessario contattare telefonicamente il farmacista, che si recherà sul posto se non presente all’interno dell’attività, oppure aprirà i battenti per consegnare il farmaco.

Come funziona il servizio di guardia farmaceutica

Ricapitolando, la ASL territorialmente organizza le turnazioni e le farmacie sono obbligate a restare aperte durante i turni stabiliti.

Ma come funziona di fatto la turnazione? Le farmacie, durante i turni notturni e nei festivi guadagnano di più? La legge prevede che i farmaci acquistati a battenti chiusi siano maggiorati da un supplemento. Tuttavia, se i farmaci sono urgenti, il supplemento è a carico del SSN; se invece si va in farmacia di notte o nei giorni di festa per acquistare dei farmaci non urgenti, il supplemento è a carico dell’acquirente. Però l’applicazione di esso è facoltativa: ciò vuol dire che è il farmacista a decidere se applicarlo oppure no. Arrivati a questo punto, dobbiamo solo precisare quando si considera urgente un certo farmaco. Un farmaco è detto salvavita quando la sua urgenza viene specificata dal medico sulla ricetta prescritta al paziente: infatti, non essendo un medico, il farmacista non può valutare arbitrariamente se un farmaco, in una data situazione, sia salvavita o meno. Si affiderà inderogabilmente a quanto considerato dal medico dell’acquirente.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: 303 nuovi casi, età media 47 anni. 21 decessi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 13 gennaio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su