Turchia, meta del trapianto di capelli in Europa

Il principale vantaggio del trapianto di capelli in Turchia consiste nel fatto che l'operazione avviene a un prezzo molto economico. Questo potrebbe generare un certo scetticismo in alcune persone, per paura che il costo sia il campanello d'allarme di una scarsa prestazione che poi possa non risolvere il problema, oppure, peggio ancora, creare complicazioni o ulteriori difficoltà

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Sono sempre di più le persone che hanno deciso di rivolgersi all'estero per problemi che riguardano la salute e la bellezza. Un numero che è in costante aumento, anche nel nostro Paese. Dopo l'Albania, famosa per le cure odontoiatriche, anche la Turchia si è guadagnata a buon diritto il suo primato, con Istanbul come una delle capitali indiscusse del trapianto di capelli. Sono tantissime infatti le cliniche che lì si occupano di questo tipo di intervento.

Tra queste, la Capiclinic è situata in uno degli ospedali privati più grandi della città, inaugurato nel 2015, con installazioni di ultima generazione e uno staff medico specializzato con esperienza decennale nel settore. L'ospedale dispone inoltre della certificazione internazionale JCI, che supporta gli alti standard di qualità nel sistema sanitario. Questo sistema può essere un'opzione molto valida sia per le donne che soffrono di perdita di capelli che per gli uomini.

La tecnica FUE utilizzata per l'innesto dei capelli è un metodo chirurgico ambulatoriale e poco invasivo. Funziona così: vengono prima prelevati individualmente dei follicoli piliferi, senza necessariamente rimuovere una striscia di cuoio capelluto, per ridurre al minimo cicatrici e il decorso post-operatorio. Le unità prelevate non sono soggette ad alcuna influenza da parte degli ormoni che ne determinando l'assottigliamento fino alla morte. Non essendoci suture, non restano nemmeno cicatrici nella zona detta donatrice, cosa molto importante per i le persone che desiderano non portare i capelli troppo lunghi. Successivamente, vengono applicati gli innesti, tenendo sempre presenti differenti aspetti che possano dare un risultato il più naturale possibile. Le unità saranno attaccate tramite micro punzoni che, tramite un'operazione di carotaggio, vanno a reinserire i follicoli prelevati e, dopo un normale periodo di adattamento dovuto al cambio di posizione e al forte stress, produrranno nuovi capelli determinando una capigliatura folta e spontanea.

Il principale vantaggio del trapianto di capelli in Turchia consiste nel fatto che l'operazione avviene a un prezzo molto economico. Questo potrebbe generare un certo scetticismo in alcune persone, per paura che il costo sia il campanello d'allarme di una scarsa prestazione che poi possa non risolvere il problema, oppure, peggio ancora, creare complicazioni o ulteriori difficoltà.

In realtà un prezzo così basso, fino a sei volte meno che in Italia, è possibile per molti motivi, primo tra tutti, perché in Turchia non c'è l'euro, ma la lira turca, che ha un valore parecchio inferiore rispetto alla nostra moneta. A questo si aggiunge poi il fatto che gli stipendi dei medici che formano un équipe sono notevolmente più bassi e che, a Istanbul, c'è veramente tanta concorrenza per quanto riguarda il trapianto follicolare. Ecco allora che il prezzo diventa un fattore determinante nel momento in cui si riscontrano qualità ed efficienza.

Spesso al paziente vengono anche offerti servizi supplementari che prevedono, per rendere l'esperienza il più confortevole possibile, un soggiorno con pernottamento in hotel di lusso a cinque stelle, trasferimenti dall'aeroporto all'ospedale e dall'ospedale all'albergo, traduzione, consulto con un medico chirurgo specializzato, l'assistenza durante il viaggio e le analisi mediche complete e obbligatorie prima dell'intervento.

Pubblicato il 4 febbraio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su