Uffizi Diffusi, doppio progetto per Casole

Non ci sono date ufficiali, ma tutto è pronto. Il progetto è già stato presentato ed accolto favorevolmente

 CASOLE D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Eike Schmidt, direttore degli Uffizi, ha recentemente annunciato che il progetto “Uffizi Diffusi” coinvolgerà tra le 60 e le 100 sedi e che l’annuncio ufficiale dell’avvio del progetto potrebbe arrivare in circa 2 mesi. Tra gli interessati anche Casole d’Elsa. A confermarlo è stata l’assessora alla cultura del borgo Vittoria Panichi.

Il progetto Uffizi Diffusi, prevede di “espandere” la sede museale fiorentina in un centinaio di sedi sul territorio, corre l’obbligo prospettare una riflessione sulle ricadute positive che una iniziativa come questa può avere in ambito culturale in un periodo come quello che stiamo attraversando, anche in vista della gestione dei fondi economici in arrivo.

Per quanto riguarda il borgo ancora non ci sono date ufficiali, ma tutto è pronto, infatti, il progetto casolese è già stato presentato ed accolto favorevolmente.

«Ad ottobre 2020 - ha affermato l’assessora alla cultura Vittoria Panichi - abbiamo preso i primi contatti per il progetto "Uffizi Diffusi". La proposta che abbiamo presentato nasce e si sviluppa in una logica di dialogo tra le opere contenute nel nostro Museo e gli Uffizi. A seguito della risposta positiva ricevuta dagli Uffizi verrà allestita una mostra che per noi rappresenterà una grande occasione di promozione culturale e turistica. Non solo, abbiamo aderito favorevolmente alla proposta di collaborazione con gli Uffizi incentrata sull'arte contemporanea che vedrà impegnata la Valdelsa senese».

Sarà, quindi, doppia l’occasione per Casole, che non è nuova a progetti in grande.

Lodovico Andreucci

Potrebbe interessarti anche: TEDx arriva a Colle di Val d'Elsa

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 28 aprile 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su