Un giorno saremo a casa, a Castelfiorentino in scena i migranti

Il laboratorio teatrale ha coinvolto alcuni ospiti dei Cas di Molin Novo e Dogana

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Martedì 6 giugno alle 18.00 al Teatro del Popolo di Castelfiorentino andrà in scena il saggio finale del laboratorio Migrarti dal titolo Un giorno saremo a casa. Il laboratorio teatrale, condotto da Diego Conforti e Diletta Landi, con ragazze e ragazzi di Castelfiorentino ha coinvolto anche alcuni richiedenti asilo dei centri di accoglienza di Dogana e Molin Nuovo. Il teatro e la musica come mezzo di comunicazione tra persone che provengono da culture diverse ma che sono cittadini dello stesso territorio. Sul palco Irene ed Eva Fabbrizzi, Enkeleda ed Erinda Hida, Giulian Paraiso, Asma Ait Belk, Federica Rizzello, Clara Gulotta, Bianca Conforti, Yousra e Dikra Rhaiti, Anoar Moustakalle. "Veniamo da tanti paesi diversi, e ci troviamo qui, come alla fine di un viaggio. Ma siamo pronti a ripartire e a portarvi con noi, nel gioco del teatro che svela storie e fantasie, possibilità e speranze. Quello che speriamo è che ci sia per tutti un luogo accogliente e sicuro, da chiamare, da sentire "casa". Un luogo in cui la giustizia, la libertà siano scintillanti più del sole" così gli attori spiegano lo spettacolo.

Pubblicato il 3 giugno 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su