Un paese in festa per i 50 anni della pallavolo a Certaldo

Dagli esordi al nuovo millennio, dalle prime squadre 'artigianali' degli anni '70 agli allenamenti strutturati e studiati a tavolino dei giorni nostri, ma tutto sempre attraversato da una passione genuina e sincera per lo sport di squadra, uno sport sano, bello, che ha appassionato e appassiona ragazze e ragazzi di ogni età. E che ha portato negli anni anche grandi risultati

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

E’ stata una serata di grandi emozioni quella andata in scena ieri al Multisala Boccaccio, durante la quale sono stati ripercorsi e festeggiati i 50 anni della pallavolo a Certaldo.

Dagli esordi al nuovo millennio, dalle prime squadre “artigianali” degli anni ’70 agli allenamenti strutturati e studiati a tavolino dei giorni nostri, ma tutto sempre attraversato da una passione genuina e sincera per lo sport di squadra, uno sport sano, bello, che ha appassionato e appassiona ragazze e ragazzi di ogni età. E che ha portato negli anni anche grandi risultati.

Il percorso della A.P. Pallavolo Certaldo, dagli esordi nel 1969 all’interno della società USIC, alla sua fondazione come società autonoma, fino ai giorni nostri, è stato fatto attraverso informali ma emozionanti interviste video dense di ricordi, discorsi dal vivo, mini sketch tra lo sport e la danza inscenati da alcune squadre giovanili. In platea tanti atleti di oggi e di ieri.

La serata, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Certaldo, è stata realizzata grazie al fondamentale contributo creativo di Roberto Bartalini di Foto Studio Bartalini, Fabio Calvetti, Fabrizio Cambi, Lucia Baldi, Lorenzo Marini e di tutto lo staff della Pallavolo Certaldo che in questi mesi attraverso chat e canali social ha dato vita ad una vera e propria riscoperta di immagini e ricordi di questi 50 anni, confluite in parte nella serata di ieri e diventate perno di un momento di riflessione per ripartire, ancora più forti e con entusiasmo, per i prossimi 50 anni di attività.

Foto di Roberto Bartalini

Pubblicato il 19 aprile 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su