Una comunità social unita dal rispetto per l'ambiente

Tanti i cittadini sensibili alle tematiche ambientali che hanno accolto l'invito del progetto di ecotrekking "Chianti Green" a ripulire strade e aree di campagna mentre si cammina

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Coppie, giovani, famiglie, anziani che nel proprio territorio di residenza si sono lanciati nella sfida che sperimenta la pratica virtuosa del walk & clean: ripulire aree di campagna, boschi, sentieri e borghi e rimuovere i rifiuti che si incontrano lungo il percorso mentre si cammina e si respira all’aria aperta, nel rispetto delle norme anticovid. Non solo un’iniziativa attenta e rispettosa dell’ambiente e del patrimonio naturalistico che avvolge il Chianti ma un’opportunità sociale che stimola e impegna i chiantigiani di ogni luogo, dai centri abitati alle frazioni e alle aree di campagna, a mettere in pratica azioni green a due passi da casa attraverso un concorso social che premia e mette in cornice ‘digitale’ i migliori volontari ambientali. 

Elettrodomestici, materassi, pneumatici, ferraglia e tanta plastica e rifiuti usa e getta abbandonati: sono decine i sacchi riempiti dai cittadini dal lancio dell’iniziativa, in corso da due mesi, e altrettante sono le foto elettroniche che sono state inviate al Comune a testimonianza della partecipazione diretta dei volontari ambientali e della quantità dei sacchetti di spazzatura raccolti nella giornata di pulizia straordinaria.

Unendo attività outdoor e sensibilità ambientale - dichiarano gli organizzatori - ognuno di noi può dare il proprio contributo per rendere concreta l’azione di tutela e salvaguardia del pianeta, un gesto consapevole che nasce dalla necessità di prendersi cura del luogo in cui si cresce e dall'obiettivo di consegnarlo in salute alle future generazioni”.
“Siamo felici che questa iniziativa abbia stimolato la partecipazione di tanti giovani e famiglie - proseguono - puntando alla creazione di comunità virtuale unita dal senso civico e dal rispetto per il patrimonio pubblico e l’ambiente”.

La gara, aperta fino ai primi di giugno, decreterà i cittadini più virtuosi che si impegneranno a rendere più bello e pulito il territorio documentando la propria attività di volontari ambientali. Le foto che ritraggono la quantità di rifiuti raccolta e le località in cui si è svolta l’attività di volontariato ambientale possono essere inviate a cinziadugo@gmail.com o a m.ceccherini@barberinotavarnelle.it e saranno diffuse e pubblicate attraverso gli strumenti social del Comune.

Potrebbe interessarti anche: Vaccini, il 31 marzo record di somministrazioni in Toscana con 28.937 iniezioni

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 2 aprile 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti