Una funicolare per Poggibonsi

Un impianto per collegare "dalla torretta al torrione" esattamente in Via Sangallo. Un progetto che nasce dal basso, ovvero dai social

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nasce dal basso l’idea, la proposta ed il consiglio di seguire l’esempio di Siena, Colle di Val d’Elsa, Perugia e molte altre città. Una funicolare, delle scale mobili o più genericamente un impianto di risalita anche a Poggibonsi. Un impianto per collegare "dalla torretta al torrione" esattamente in Via Sangallo. Un progetto che nasce dal basso, perché viene proposto da singoli cittadini e che rimbalza - inevitabilmente - sui social. In realtà la prima proposta di un’idea di questo tipo è di circa otto anni fa, però non sembrerebbe essere stata accolta dall’Amministrazione comunale.

La funicolare dovrebbe partire da Romituzzo per collegarsi fino al Cassero. Un piano che viene presentato come sconvolgente e rivoluzionario per gli accessi alla Fortezza. Tra i vari proponenti poggibonsesi c’è chi pensa anche meno in grande, presentando una semplice gradinata, che avrebbe un impatto ambientale meno consistente ed anche minori spese per la realizzazione.

Niente di programmato né di finanziato solo idee utopiche che probabilmente non vedranno mai la luce. Una bella fetta della popolazione è nettamente contraria alla proposta, alcuni affermano che «per arrivare a Romituzzo quasi tutti i poggibonsesi dovrebbero prendere l'auto. Quindi perché non andare direttamente al Cassero? Sarebbe un’opera inutile».

In realtà la proposta ha una valenza turistica di collegamento tra la parte più contemporanea della città e la zona con un’essenza storico-archeologica ben più importante. Ad oggi di concreto c’è solo qualche post sui social con dei rendering.

Potrebbe interessarti anche: Schiume nel Fiume Staggia a Poggibonsi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 30 marzo 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su