Una giornata alle terme: le cinque località più vicine alla Valdelsa

La Toscana è la regione italiana che vanta più terme naturali libere, grazie alla presenza di numerosi giacimenti d'acqua termale. Valdelsa.net ha stilato per voi una classifica delle terme più famose, gratuite e più vicine alla Valdelsa

 TERME IN TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Le terme e l’acqua calda sono racchiuse nell’animo di ogni “maledetto toscano”. Hanno origini antichissime, con il loro sapore selvaggio ed aspro rappresentano perfettamente il carattere vero dei toscani, tra una Oriana Fallaci ed un Mario Monicelli. Erano considerati i luoghi dove poter parlare di tematiche fondamentali, addirittura sancire degli accordi. Questo non solo nella tradizione Etrusca e Romana, ma anche nelle terme Russe e dell’Est Europa. In questi luoghi, infatti, si stava e si sta nudi, verificando effettivamente chi è l’altra persona con la quale si sta parando, scoprendo le sue “nudità”. In Russia erano e sono anche un modo per vedere i tatuaggi, che per la tradizione sono significativi della storia di un uomo. 

In prima posizione le piscine termali “Bagni di Petriolo”, per arrivarci basteranno solo 45 minuti circa. Le terme naturali sono situate intorno ad una sorgente sul torrente Farma e sono costituite da una serie di vasche con acque termali. L’acqua può raggiungere la temperatura di 43 gradi. È possibile accedere alle terme anche con dei percorsi trekking a piedi o con la bici.

Seconda posizione per Bagno Vignoni, con un’ora e 15 minuti circa. Una delle zone più belle della Toscana è la Val d’Orcia, luogo di ritiro anche di Santa Caterina da Siena. Il borgo ha una delle piazze più sorprendenti del mondo, ovvero, Piazza delle Sorgenti. Al centro una vasca rettangolare medievale piena di acqua termale calda. Le acque termali attraversano letteralmente il borgo, con dei rigagnoli che attraversano un’area vicinissima alla piazza. Non c’è cosa migliore che prendere un buon bicchiere di vino ed immergere i piedi nell’acqua. È usuale che l’aperitivo o il dopo cena venga fatto così a Bagno Vignoni, uno di fronte all’altro senza scarpe, con i piedi immersi nell’acqua termale e guardandosi negli occhi, intorno la bellezza della Val d’Orcia e quella Toscana vera, forte, sprezzante di un tempo.

Terza posizione per le terme libere Bagni di San Filippo, con un’ora e 25 minuti circa. Sempre in Val d’Orcia. Sono piccole vasche, costituite per formazioni calcaree e cascate nel verde della boscaglia. Il Fosso Bianco è sicuramente la zona più famosa ed incantevole. Nella zona della Cascata della Balena la temperatura raggiunge addirittura i 48 gradi.

San Casciano ai Bagni, foto Wikipedia

Quarta posizione per le terme gratuite di San Casciano ai Bagni, con un’ora e 45 minuti circa. In provincia di Siena, confondibili con San Casciano Val di Pesa. Hanno una storia di oltre due millenni. La temperatura è di circa 40 gradi. Non sono tra le più popolari, non troverete molte persone.

In quinta posizione le suggestive cascate del Mulino di Saturnia, con due ore di tragitto. Un insediamento già conosciuto dagli etruschi, come testimoniano anche le cronache. Situate in Maremma, non è inusuale che in molti possano scappare dalle spiagge maremmane e recarsi a Saturnia. La temperatura è di circa 37 gradi. Non sono pochi gli amanti delle terme che decidono di godere delle proprietà benefiche delle acque termali di Saturnia anche di notte. 

Lodovico Andreucci

Potrebbe interessarti anche: Una giornata al mare, le spiagge più vicine alla Valdelsa

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 22 maggio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su