Università, il Sindaco di Siena Cenni si 'smarca' dalla linea del Rettore e invoca un incontro con il Governo

Il Sindaco Cenni, nel corso di un dibattito organizzato dal Pd riguardo il quadro debitorio dell'Ateneo, dichiara senza mezzi termini che le linee del piano di risanamento sono insufficienti ed invoca un intervento forte del Governo ed un incontro quanto prima. Inoltre c'è viva preoccupazione per le ricadute nel prodotto interno lordo della città

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Sindaco di Siena, Maurizio Cenni, nel corso di un dibattito organizzato dal Pd riguardo il pesante quadro debitorio dell'Ateneo, dichiara senza mezzi termini che le linee del piano di risanamento sono insufficienti ed invoca un intervento forte del Governo ed un incontro quanto prima. "Occorre un incontro in tempi rapidi con il governo per discutere della situazione dell'Università di Siena", ecco le parole di Cenni che inserisce la crisi senese in una più ampia questione nazionale, che quindi non può essere risolta solo a livello provinciale.

Il sindaco si è inoltre detto "preoccupato" per le ricadute che questa crisi dell'università potrà avere nel prodotto interno lordo della città, non solo riguardo i posti di lavoro ma anche sull'indotto. Cenni ha infine sottolineato che il piano di risanamento che è stato licenziato presenta forti squilibri, mentre "occorre ripartire i sacrifici in maniera equa".

Pubblicato il 25 novembre 2008

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su