Uomini contro donne: cortometraggio firmato Oranona ispirato al Decameron

«Boccaccio è da anni il nostro autore di riferimento e non solo perché Certaldo, dove L’Oranona lavora, è il suo paese», spiega Carlo Romiti, fondatore e regista de L'Oranona

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Venerdì 14 settembre alle ore 21 nella Chiesa di SS. Tommaso e Prospero in Palazzo Pretorio, Certaldo Alto sarà proiettato in anteprima “Diorama per un amore: uscita di sicurezza”, cortometraggio realizzato da Oranona Teatro. Il filmato è versione video della messinscena teatrale della ottava novella della quinta giornata del Decameron, quella di Nastagio degli Onesti, che Oranona Teatro aveva realizzato nel giardino della Casa di Boccaccio.

«Boccaccio è da anni il nostro autore di riferimento e non solo perché Certaldo, dove L’Oranona lavora, è il suo paese, - spiega Carlo Romiti, fondatore e regista de L’Oranona - ancora oggi infatti i suoi testi sono di grande attualità. Nel Decameron Boccaccio dà alla donna un ruolo, un’importanza ed autonomia che fino a quel tempo nessun autore aveva saputo dare. Tuttavia mette in luce anche le contraddizioni della società del tempo. In questa novella la donna con i suoi desideri è inizialmente guida e fulcro di tutta vicenda, ma la conclusione, anche se onirica e surreale, mostra un lieto fine che fa intravedere il ritorno ed il trionfo di un ordine prettamente maschile. Abbiamo usato questo spazio per rileggere la novella in chiave contemporanea, affinchè ci aiutasse a riflettere sui drammi di oggi».

Il cortometraggio viene presentato come evento nell’ambito del calendario di iniziative regionali “Punte di Spillo, insieme contro ogni violenza” organizzate e promosse da Sandra Landi. «Le notizie di violenze sulle donne trafiggono ogni giorno chiunque, ma non vogliamo che rimangano solo “punte di spillo” - spiega Sandra Landi - per questo abbiamo proposto una una serie di eventi basati sulla collaborazione fra diversi soggetti per sensibilizzare e trasmettere solidarietà, per alimentare una cultura del rispetto, della parità e della legalità verso un pubblico differenziato. L’intento è di far leva sulla sfera emotiva, usando l’intreccio di diversi linguaggi artistici. E far passare il massaggio che se toccano una, toccano tutti».

“Diorama per un amore: uscita di sicurezza”, adattamento al testo di Silvia Cappelletti e Carlo Romiti, montaggio di Enrico Belli. Regia di Carlo Romiti. Interpretato da Giovani Pruneti, Martina Dani, Marco Lazzerini, Lucia Succi. Clarino e clarino basso, Mirco Mariottini. La proiezione sarà preceduta da una performance, a cura di Martina Dani, negli spazi di Palazzo Pretorio con Alesija Khodosevich, Marco Lazzerini, Angela Mezzetti, Chiara Montanelli, Benedetta Saccoccio, Benedetta Tinti e Eleonora Tinti. L’Ingresso alla serata è gratuito. Tutte le informazioni su: www.puntedispillo.it e https://www.facebook.com/oranonateatro/

Pubblicato il 12 settembre 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su