Varchi elettronici ZTL a Poggibonsi, prorogata la fase sperimentale. Becattelli: «Ulteriore tempo per i cittadini»

E' stata prorogata fino al 2 novembre la fase sperimentale dei varchi elettronici nella zona a traffico limitato, attivata alla metà del mese di giugno. Il Vicesindaco e Assessore a Lavori Pubblici e Manutenzioni Silvano Becattelli: «Un sistema che determinerà una gestione migliore della ZTL con benefici per i residenti in termini di efficacia dei controlli...»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

E' stata prorogata fino al 2 novembre la fase sperimentale dei varchi elettronici nella zona a traffico limitato, attivata alla metà del mese di giugno. «Un sistema che determinerà una gestione migliore della ZTL con benefici per i residenti in termini di efficacia dei controlli - spiega il Vicesindaco e Assessore a Lavori Pubblici e Manutenzioni Silvano Becattelli -. Abbiamo deciso di allungare il tempo di sperimentazione, che avrebbe dovuto terminare il 30 settembre, per dare ulteriore tempo ai cittadini per prendere familiarità con il sistema ma anche per continuare il monitoraggio sul funzionamento complessivo delle apparecchiature e dell'intera struttura». A tal fine la fase di sperimentazione è stata prorogata fino al 2 novembre. L'attivazione vera e propria inizierà quindi il 3 novembre. Fino ad allora i varchi non rileveranno in automatico le infrazioni, fermo restando che proseguono e proseguiranno i normali e consueti controlli da parte della Polizia Municipale.

Il sistema di controllo dell'accesso alle aree ZTL attraverso l'installazione dei "varchi telematici" è formato da un Centro di Controllo, situato presso la centrale del Comando di Polizia municipale e dai varchi stessi, dotati di pannelli informativi posti in corrispondenza degli accessi alla ZTL. Si tratta di sette telecamere omologate ed autorizzare dal Ministero che operano nel rispetto della riservatezza, secondo le prescrizioni emesse dal Garante per la Privacy e che sono collocate nei punti di ingresso della ZTL ed in particolare: Via Riesci, Via Trieste (angolo Via San Francesco), Via Marmocchi (angolo vicolo Ciaspini), Via Grandi (angolo Via Borgo Marturi), largo Gramsci, oltre a via San Francesco e via Borgo Marturi (parte alta angolo piazza Matteotti e via San Gimignano). Queste due ultime con ZTL 14-20.

I varchi elettronici sono in funzione negli stessi orari già in vigore nella ZTL ed a seconda delle rispettive zone e restano inalterati. Nel pannello elettronico presente ad ogni varco è presente un messaggio che indica "varco attivo" (possono accedere solo coloro che sono in possesso di autorizzazione) oppure "varco non attivo" (accesso consentito a tutti gli utenti). Il pannello è dotato di un orologio che regolamenta l'accesso ed è tale orologio che fa scattare una eventuale variazione del messaggio (attivo/non attivo) da cui scaturisce l'eventuale sanzione. Occorre dunque fare massima attenzione all'orario indicato nell'orologio. «Invitiamo i cittadini che ancora non lo hanno fatto, ad attivarsi - dice Becattelli - anche per chiedere eventuali informazioni e chiarimenti alla Polizia Municipale».

Il Sistema dei varchi elettronici della ZTL fa parte del progetto "Poggibonsi - I Mobility" cofinanziato dalla Regione Toscana, ed è finalizzato a dotare la città di sistemi innovativi di informazione e controllo in tema mobilità. Tale progetto ha portato anche all'istallazione di una rete di rilevazione permanente dei flussi di traffico sulla viabilità principale di accesso al centro urbano mediante la posa in opera di spire ad induzione per il conteggio e la classificazione dei veicoli.

Pubblicato il 28 settembre 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su