Bisniflex Poggibonsi showroom

Vendita di pellet on-line su un sito falso: i Carabinieri scoprono truffa da 1.500 euro

La veloce attività di indagine dei Carabinieri ha permesso di ricostruire la dinamica dei fatti, risalendo in pochi giorni agli autori del reato, attraverso un'attenta analisi documentale ed informatica

 PROVINCIA DI SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Crisi del gas, come risparmiare in bolletta”, acquistando pellet in offerta su un sito fake, creato ad hoc dai truffatori per i loro raggiri. I Carabinieri della locale Stazione, infatti, hanno individuato e denunciato alla Procura della Repubblica di Siena tre cittadini italiani, e raccolto gravi indizi a carico di altre persone, per aver truffato in concorso un’acquirente ignara del raggiro e dell’inesistenza della tanto desiderata fonte alternativa di energia.

Nei giorni scorsi, un’anziana signora si era rivolta ai militari della Stazione di Radicofani e aveva denunciato la mancata consegna di pellet acquistato via internet. I fatti risalivano a metà ottobre, quando la denunciante, dopo aver corrisposto la somma di circa 500 euro tramite bonifico bancario, come acconto sul prezzo complessivo di circa euro 1.500, attratta dal prezzo estremamente vantaggioso del combustibile, si rendeva conto di essere stata oggetto di un raggiro.

La veloce attività di indagine dei Carabinieri ha permesso di ricostruire la dinamica dei fatti, risalendo in pochi giorni agli autori del reato, attraverso un’attenta analisi documentale ed informatica. Tra i principali elementi che hanno consentito all’Arma di individuare il sito fake e l’inesistenza della ditta: il sito della società di vendita creato “ad hoc” poche settimane prima l’inserimento delle offerte da un soggetto con precedenti specifici ed il mancato censimento della società nelle banche dati delle imprese.

In vista dell’approssimarsi delle festività natalizie, con l’aumento degli acquisti via web, i Carabinieri della Compagnia di Montalcino hanno intensificato le attività di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza, mirate alla prevenzione di truffe e raggiri, soprattutto nei confronti della popolazione più anziana.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Evade dagli arresti domiciliari e non vuole pagare la corsa in taxi: denunciato 26enne poggibonsese

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 29 novembre 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su