Verso il Natale, Giani: ''Accendiamo prima le luminarie per ridurre il rischio assembramenti''

''I contagi nelle ultime settimane sono cresciuti, ma senza impennate - commenta - dunque sono sufficientemente ottimista''

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il presidente della Toscana Eugenio Giani non vede al momento rischi eccessivi nella limitazione degli spostamenti che altri paesi europei stanno già vivendo o si preparano a vivere in vista del Natale a causa del Covid-19. “I contagi nelle ultime settimane sono cresciuti, ma senza impennate - commenta - dunque sono sufficientemente ottimista”.

Vivere l’intero periodo dell’Avvento e “diluire da subito, nelle quattro o cinque settimane che mancano a Natale, le presenze nelle città però aiuterebbe a ridurre il rischio assembramenti”.

Vanno evitate - conclude - le corse all’ultimo minuto ed accendere le luminarie di Natale con una settimana magari di anticipo potrebbe essere utile a creare quel clima natalizio che diluirà le presenze in città, sicuramente maggiori del solito in un arco di tempo più ampio riducendo dunque il rischio di eventuali contagi”.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: 308 nuovi casi, età media 38 anni, sette decessi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 23 novembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su