Viaggio indietro nel tempo a Barberino con 'Memoriae et Historiae de Semifonte'

Per l'intero weekend ci saranno trampolieri, giocolieri, musicisti, stornellatori, mangiatori di fuoco con performance di danza, combattimento e musica

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Medioevo torna a vivere a Barberino sabato 21 e domenica 22 settembre con Memoriae et Historiae de Semifonte, l'evento, giunto ormai all'undicesima edizione, organizzato dall'associazione Happy Days Onlus in collaborazione con l'Unione Comunale del Chianti Fiorentino.

Per l'intero weekend Piazza Barberini e il centro storico saranno invasi da trampolieri, giocolieri, musicisti, stornellatori, mangiatori di fuoco con performance di danza, combattimento e musica. L'appuntamento è dalle ore 17.00 fino alle 24.00.

Il programma completo

Sabato 21 settembre

dalle ore 17.00 - Apertura accampamento medievale posto "fuori le mura", presso i giardini di Piazza Mazzini, a cura della "Ccomapgnia delle Terre d'Elsa" con didattica e vita da campo. Apertura mercatino a tema sulla via Francesco da Barberino

ore 17.30 - Rievocazione storica itinerante "Summus Fons - Semifonte - nascita di un mito" di Francesco Mattonai con l'associazione Tealtro e la collaborazione della "Compagnia delle Terre d'Elsa". Corteo storico a cura di Sara Innocenti. A seguire corteo storico in parata con commento di Messer Lurinetto.

ore 18.30 - Sbandieratori in Piazza Barberini

ore 19.00 - Animazione itinerante La Barraca

ore 19.15 . Le danzatrici di Iside in Piazza Vittorio Veneto

ore 19.30 - Clerici Vagantes in Piazza Vittorio Veneto

ore 21.00 - Sbandieratori in Piazza Barberini

ore 21.30 - Animazione itinerante La Barraca

ore 21.30 - Messere Lurinetto in Piazza Vittorio Veneto

ore 22.00 - Le danzatrici di Iside in Piazza Barberini

ore 22.30 - Aida Fire in Piazza Barberini

Con la partecipazione del corteo storico di San Donato in Poggio

Per tutta la durata della manifestazione, nell'area "Corte Ludica" (lato Porta Senese): dimostrazione di tiro con l'arco in area protetta a cura del Gruppo Arcieri di Scarperia, giochi ludici medievali a cura dell'associazione "Il contado di Pistoia", animazione e musica itinerante. Sarà attiva la zona ristoro (Osteria del senza mutande) in piazzetta Spedale dei Pellegrini e Via Vittorio Veneto e cena medievale presso i locali della Chiesa. Costumi Sartor Antiqua, negozi aperti, degustazione presso la fattoria Pasolini dell'Onda Borghese.

Domenica 22 settembre

dalle ore 17.00 - Apertura accampamento medievale posto "fuori le mura", presso i giardini di Piazza Mazzini, a cura della "Ccomapgnia delle Terre d'Elsa" con didattica e vita da campo. Apertura mercatino a tema sulla via Francesco da Barberino

ore 17.30 - Rievocazione storica itinerante "Summus Fons - Semifonte - nascita di un mito" di Francesco Mattonai con l'associazione Tealtro e la collaborazione della "Compagnia delle Terre d'Elsa". Corteo storico a cura di Sara Innocenti. A seguire corteo storico in parata con commento di Messer Lurinetto.

ore 18.30 - Sbandieratori in Piazza Barberini

ore 19.00 - Animazione itinerante La Barraca

ore 19.15 . Le danzatrici di Iside in Piazza Vittorio Veneto

ore 19.30 - Clerici Vagantes in Piazza Vittorio Veneto

ore 21.00 - Sbandieratori in Piazza Barberini

ore 21.30 - Animazione itinerante La Barraca

ore 21.30 - Messere Lurinetto in Piazza Vittorio Veneto

ore 22.00 - Le danzatrici di Iside in Piazza Barberini

ore 22.30 - Aida Fire in Piazza Barberini

Con la partecipazione del corteo storico di San Donato in Poggio e il corteo storico di Certaldo, con cui Barberino condivide un progetto di studi e rilevazioni su Semifonte, la mitica città scomparsa che sfidò Firenze, un sito archeologico, monumentale, immerso nel tipico paesaggio toscano, un mito ancora vivo.

Per tutta la durata della manifestazione, nell'area "Corte Ludica" (lato Porta Senese): dimostrazione di tiro con l'arco in area protetta a cura del Gruppo Arcieri di Scarperia, giochi ludici medievali a cura dell'associazione "Il contado di Pistoia", animazione e musica itinerante. Sarà attiva la zona ristoro (Osteria del senza mutande) in piazzetta Spedale dei Pellegrini e Via Vittorio Veneto e cena medievale presso i locali della Chiesa. Costumi Sartor Antiqua, negozi aperti, degustazione presso la fattoria Pasolini dell'Onda Borghese.

Servizio navetta gratuito, dalle ore 16.00 fino alle 20.00, a cura dell'associazione Auser Barberino Tavarnelle

Pubblicato il 17 settembre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su