Bisniflex Poggibonsi showroom

Viale Marconi, l'assessore chiarisce gli aspetti legati alle alberature del tratto da via Marmolada a via Borgaccio

L'assessore all'ambiente chiarisce gli aspetti legati alle alberature presenti nel tratto via Marmolada - via Borgaccio che saranno sostituiti. Si tratta dei bagolari messi a dimora venti anni fa e non dei secolari mori a cui strumentalmente si continua a riferirsi

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

La prossima riqualificazione di viale Marconi, nel tratto da via Marmolada a via Borgaccio è un intervento importante, nato su sollecitazione degli stessi cittadini che vi abitano. Fa piacere tornare a parlarne anche per chiarire una serie di dichiarazioni strumentali, scorrette e sbagliate, che si continuano a fare chiedendo spiegazioni e poi fingendo di non sapere. Il primo aspetto da ribadire è che le piante che saranno sostituite non sono i secolari ‘mori’ presenti da via Borgaccio verso il sottopasso e a cui strumentalmente o forse per ignoranza si continua a riferirsi. Si tratta dei bagolari messi a dimora venti anni fa”.

L’assessore all’ambiente interviene sul progetto di riqualificazione di strada e marciapiedi che comporterà anche il taglio di quindici bagolari che saranno immediatamente sostituiti. “Purtroppo si tratta di piante non adatte a quell’area, che tendono a crescere tanto e a sviluppare sia radici superficiali che una folta vegetazione - prosegue l’assessore - come è evidente, basta vivere a Poggibonsi, le radici hanno divelto la pavimentazione e i marciapiedi generando disagi per i pedoni e criticità nelle infrastrutture fognarie. La folta e alta vegetazione si è sviluppata addosso alle abitazioni creando problemi anche nell’apertura delle finestre per chi ci vive. E soprattutto vista la loro posizione non è possibile un’adeguata gestione per il contenimento del volume con corrette tecniche di taglio arboricolturali, che sono quelle che, chi conosce la materia, deve applicare”.

Il lavoro di riqualificazione prevede il risanamento del manto stradale e dei marciapiedi. Riguarda 175 metri di strada e sarà realizzato con 125mila euro frutto di contributi statali. Per quanto riguarda la strada il risanamento è necessario per superare avvallamenti e disconnessioni, frutto anche dei numerosi interventi che nel tempo si sono succeduti nel tratto in questione da parte dei gestori dei sottoservizi. Le criticità sui marciapiedi sono legate invece alle radici delle piante di bagolaro, che hanno completamente divelto la pavimentazione. “L’intervento è occasione per risolvere un problema che si è manifestato fin dalla messa a dimora delle piante e non a caso nasce su sollecitazione degli stessi residenti - continua l’assessore - gli alberi saranno rimossi e verranno sostituiti con piante più adatte al contesto, rispettose della normativa paesaggistica, a tutela delle persone e dell'ambiente. Piante fra l’altro tutt’altro che ignote visto che verrà piantato l'ibisco cinese, come indicato nel progetto”.
“La nostra preoccupazione è far bene in quel verde. Verde che, per noi, ha una funzione irrinunciabile nella qualità della vita di una comunità. Non a caso negli ultimi mesi abbiamo messo a dimora oltre novanta nuove piante e altre seguiranno in concomitanza di interventi di nuova viabilità e di riqualificazione urbana”, chiude l’assessore.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Riqualificazione viale Marconi, le associazioni: ''Il Comune di Poggibonsi ha dichiarato guerra ai grandi alberi cittadini''

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 5 agosto 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su