Virtus Siena dona 2200 euro all'Azienda ospedaliero-universitaria Senese grazie alla vendita di maglie online

Il canestro della generosità

 SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

È quello messo a segno dalla Virtus Siena che, grazie alle vendita di maglie con aste online, è riuscita a raccogliere e devolvere 2200 euro all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, impegnata negli ultimi mesi nella lotta contro il Covid-19. «Non possiamo far altro che ringraziare, di cuore, questa storica società sportiva senese, insieme a tutti i suoi sostenitori, per la grande sensibilità e generosità dimostrate nei confronti del nostro ospedale». Questo il commento del direttore amministrativo dell’Aou Senese, Maria Silvia Mancini, presente alla consegna insieme al professor Federico Franchi, coordinatore dell’area Covid. A consegnare l’assegno virtussino sono stati il presidente Fabio Bruttini, il direttore sportivo Gabriele Voltolini e i giocatori Federico Bianchi, capitano della squadra, e Gianmarco Olleia, in rappresentanza del sodalizio sportivo rossoblù. «Siamo molto contenti della buona riuscita dell’iniziativa, ma d’altronde quando si tratta di mobilitarsi per la beneficienza la Virtus ha sempre risposto presente - ha detto il presidente della Virtus Siena, Fabio Bruttini -. Da presidente non posso che ringraziare tutti coloro che hanno contribuito al nostro progetto acquistando le bellissime maglie messe all’asta ed anche i giocatori e le società che ci hanno supportato inviando le canotte. Siamo fieri di aver dato il nostro piccolo contributo per aiutare il policlinico di Siena ed in particolare il reparto di Terapia Intensiva in questo particolare momento di emergenza sanitaria».

Potrebbe interessarti anche: Studenti disabili, due milioni e mezzo per favorire l'inclusione scolastica negli istituti secondari

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 4 giugno 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su