''Welcome Day'' a Casole d'Elsa, il 23 giugno sarà il giorno dell'accoglienza

Il prossimo 23 giugno a Casole d'Elsa avrà luogo la seconda edizione del "Welcome Day", manifestazione che ha come tema l'Accoglienza voluta e curata dall'Associazione Proloco e dal Comune valdelsano. L'evento si prefigge di avvicinare gente e popoli aprendo le case dei casolesi, appunto, all'accoglienza

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il prossimo 23 giugno a Casole d'Elsa avrà luogo la seconda edizione del "Welcome Day", manifestazione che ha come tema l'Accoglienza voluta e curata dall'Associazione Proloco e dal Comune valdelsano. L'evento si prefigge di avvicinare gente e popoli aprendo le case dei casolesi, appunto, all'accoglienza.

I turisti che saranno presenti nel territorio saranno quindi invitati a cena da una famiglia casolese che aderisce all'iniziativa e, per chi parteciperà, sarà certamente un'esperienza inconsueta.

Lo scorso anno furono circa 25 le famiglie casolesi che con grande entusiasmo e gioia si resero disponibili per il "Welcome Day", mentre i turisti coinvolti furono circa 50, di varie nazionalità, tra cui americani, inglesi, francesi, belgi, austriaci, rumeni, spagnoli e italiani.

«La finalità di questa iniziativa - ci fanno sapere dalla Proloco di Casole d'Elsa, consiste nel creare dei veri rapporti umani, scambi culturali, occasioni di affetto e comprensione e non episodici e labili momenti ricreativi. A distanza di un anno infatti, alcune famiglie casolesi si sentono e si cercano con gli ospiti avuti a cena lo scorso anno essendosi creato un sentimento di amicizia e rispetto. Con il "Welcome Day" cerchiamo di dare ai turisti che frequentano Casole un motivo in più per soggiornare nel nostro territorio, una ragione basata sull'accoglienza».

Nell'occasione dell'evento, dopo la cena, famiglie ospitanti e ospiti si recheranno in piazza della Libertà, dove il sindaco Piero Pii, accoglierà con un discorso di benvenuto i turisti e di ringraziamento le famiglie ospitanti. La serata terminerà con un concerto di musica lirica.

«Sarebbe straordinario se la Toscana intuisse la portata dell'evento - conclude la Proloco - e istituisse il "Welcome Day" Regionale. Crediamo che potrebbe essere un esempio concreto, virtuoso di amicizia e di fratellanza, una scossa a questa Europa fatta di personalistici egoismi». 

Pubblicato il 15 giugno 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su