Fondo David Bastianoni

Nell'ottobre del 2001 la Banca Cambiano 1884 s.p.a. (allora  Banca di Credito Cooperativo di Cambiano) ha acquisito dal figlio Roberto, la proprietà del materiale fotografico realizzato da David Bastianoni, costituito da circa 33mila negativi e provini, relativi agli anni che vanno dal 1942 al 1955, con lo scopo di valorizzare questo patrimonio e renderlo noto alla propria comunità.

Nel novembre del 2001, con la pubblicazione del primo volume Castelfiorentino - David Bastianoni, Un racconto per immagini a cura di Roberto Bastianoni e una prima mostra fotografica tenutasi nei locali del Ridotto del Teatro del Popolo di Castelfiorentino, prendeva avvio un importante progetto culturale ed editoriale, che proseguirà nell'anno successivo con la pubblicazione di un secondo volume e la realizzazione di  una seconda mostra.

Al primo libro veniva conferito, nel marzo 2002, il prestigioso “Premio Orvieto fotografia” - categoria “D”, fotografia storica.

Il primo aprile del 2009 a Castelfiorentino riapriva i battenti, dopo un importante lavoro di restauro, l'ottocentesco Teatro del Popolo, infrastruttura culturale che vide David, nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale, fra i protagonisti della sua ripresa. Non è un caso se gli architetti Piero Guicciardini e Marco Magni che curarono il restauro, vollero dislocare, negli spazi dei tre piani dell'edificio, grandi pannelli con fotografie degli anni '40 e '50, frutto del suo limpido sguardo.

Oggi, grazie alla volontà della Banca di Cambiano 1884 Spa di proseguire nell'opera di divulgazione di questo patrimonio storico-artistico, il Fondo Bastianoni ha trovato la propria sede all'interno del Teatro del Popolo e, grazie ad un corale lavoro che ha visto impegnati la Fondazione Teatro del Popolo, il figlio Roberto ed altri professionisti esterni, si è giunti al completamento della digitalizzazione e della catalogazione. 

Leggi l'articolo: https://www.valdelsa.net/notizia/nuova-sede-per-il-fondo-fotografico-david-bastianoni

  • Condividi questa gallery:
  • j

Altre gallery